Da grandi responsabilità… derivano tante rughe!

Non c’è nulla da fare: da piccoli son tutti più carini. Poi i casini logorano chi li ha! Lo sapeva anche SpiderMan che se ne andava in giro a dondolarsi sulle liane (vabbeh, ragnatele, fa unguale, sempre cose che penzolano sono!) e a ripetere che da grandi poteri derivano grandi responsabilità. Come mi è venuta quest’idea dello spessore di un fossile di baccalà? Oggi basculavo in cerca della cabina per le elezioni (poi mi han detto che se anche è italoamericano non potevo votare per il sindaco di New York e nulla… non capisco perchè!) e quando c’è da votare mi esalto perchè come faccio le crocette io non le fa nessuno: tutti han fretta e fan due stanghette, io penso sia una grande opportunità e mi ci applico. Infatti disegno sempre due rametti intrecciati con tanto di foglia in cima (che mi ricorda un poò ciuffo mio quando taglio e lui rispunta!) Comunque, cerca ricerca non vado mica a cozzare contro una cabina? Io pensavo fosse Doctor Who che mi portava a far un giretto, invece era solo una vecchia cabina per le foto segnaletiche di mondo pinnuto. Sì, lo so, si chiaman fototessera… ma avete mai confrontato l’effetto finale? Comunque, ripensando ai vecchi tempi in cui ci s’infilavan dentro per rinnovare i documenti (adesso fanno il riconoscimento di lisca, loro. A me foto non le han più fatte al quinto obbiettivo rotto… va a capire perchè! Dicono che basta sentire come stono per riconoscermi…) e mi è venuta un po’ di nostalgia per il passato. O forse mi è venuta perchè ho visto il video nuovo degli 1D che ripercorrono l’infazia… E pensavo appunto che il potere invecchia. Basta vedere Obama. Con tutti i grattacapi che gli son piovuti addosso io immagino che se potessi entrare nella sua testa troverei un migliaio di neuroni che fan vortice tenendosi le mani in testa e ripetendo “chi me l’ha fatto fare, chi me l’ha fatto fare…” E adesso sono un po’ preoccupata per De Blasio che insomma, a me spiace per questo invecchiamento precoce e pure il futuro sindaco della Grande Mela più qualche bruchetto da estirpare se lo ritroverà. Comunque io avrei votato lui, così, giusto per far vedere che non è tutto il Dna italiano intrecciato strano, è che a qualcuno è venuto così. Basta vedere che discorsi strani fanno. Io dico sempre che avendo due metà di guscio complementari mi contraddico da sola (e infatti le litigate migliori le faccio sempre tra me e me rimbalzando da una parte all’altra tipo pallina da ping pong) però, è normale che una del Pd vada a Ballarò e dica che non è in discussione la fiducia al governo o alla Cancellieri ma che quello che successo, pure se legale, è l’ennesimo esempio di quello che dà, parafrasando, una verniciata di repulsione alla politica italiana. Però non la si tocca. E pure lei ha detto: se il popolo dice che devo andarmene me ne vado. Ma se il M5S vuol fare mozione di sfiducia pure se non guardi tv e ignori popolo del web lo sai che voglion tutti che vai a farti una nuotata al largo… Insomma… aggrovigliati e contraddittori. Fatto sta che son tutti là (tranne la Ligresti che è casa! Sta a vedere che carceri tra un po’ esplodono per quanto son infilati stile sardina i detenuti e son tutti più sani dei pesci… perchè è vero che i pesci son sani: si tengon in forma facendo nuoto tutti i giorni!) Comunque, io sto tranquilla che non ho posizioni di rilievo nè grandi responsabilità a parte non far seccar sale su Scoglio e tenergli in ordine i sassolini quindi non mi preoccupo dell’invecchiamento precoce… direi che noi due siamo praticamente identici a una foto di quando eravamo cuccioli… e non dite che non siamo carini!

cozza-news-età

In Italia se vuoi che non capiti nulla… devi farla grossa!

In Italia la situazione è talmente nera che pure gli astri evitano di gettare altre ombre! Infatti domenica ci sarà l’eclissi e noi ce la perdiamo quasi completamente (e quelli che potrebbero vederla saranno al caffè post-prandiale e se lo scorderanno…) Ma mica ci preoccupiamo troppo in fin dei conti. L’eclissi è pur sempre una cosa quotidiana. Quella del buon gusto innanzitutto! Basta guardarsi attorno e lo si capisce subito quando s’incappa in foto come quelle della Cyrus. Che poi ormai siam talmente assuefatti al suo twerk che l’ennesimo scatto che pubblica in rete è come quando piove e uno sta arando la sabbia in fondo al mare e neanche ci fa più caso… Almeno Cassano s’è vestito da zucca… che forse visti i recenti problemi di linea era un modo per mimetizzare! Comunque, io posso starmene ore appollaiata in cima a Scoglio a scrutare all’orizzonte ma qui grandi novità non se ne vedono. E’ un po’ come quel cottage in Inghilterra dove non entra più nessuno dal 1956. Che poi questo vi lascia capire come anche il “nessuno” sia relativo (più o meno da quando Ulisse è andato a far una visita non troppo amichevole a Polifemo direi…) Insomma… se ci son delle foto dall’interno qualcuno dovrà pur averci messo piede! A parte questo (già sento le onde che mi bisbigliano “pignola”…) Qui siamo a inizio novembre e pensavo che i celti non festeggiavano Halloween ma Samhain che era tipo il nostro Capodanno (io poi son cozzina e visto che mi piacciono un oceano gli inizi ho proposto più volte di festeggiare pure Capogiorno e Capomese… che un anno è davvero lunghissimo ma mi angoscia lo stesso pensare che dopo trenta giorni ho già mandato a pescare tutti i buoni propositi… se spezzettiamo di più almeno ho la scusa di non aver avuto tempo per farlo!)… quindi ho pensato: se siamo “a capo” di qualcosa qui è tempo di preparar la lista (per sicurezza ho messo tutte cose già fatte così man mano che le scrivevo potevo depennarle: poi ditemi che non son furba) Ops… mi si è allungato un po’ ciuffo… ok, una non l’ho ancora fatta, però l’ho comunque iniziata oggi: la lista per Babbo Natale, che ogni volta mi prendo in ritardo e non faccio in tempo a chieder tutto. Intato ho chiesto che esca un nuovo tormentone. Che qui è da un po’ che non se ne vedono e l’Harlem Shake nel frattempo s’è già eclissato. E poi ho chiesto che ai politici italiani spuntino gli attributi (i francesi a Hollande glieli regalano, qui ormai siam talmente demoralizzati che non ci si prova più!) Ma io dico: in Germania stan facendo un maremoto per le intercettazioni alla Merkel, s’è saputo che in Italia si son fatti i fattacci di tutti (capito perchè noi qui facciam segnali di bolle? Perchè quelli della NSA son tutti cervelloni e le cose banali non le notano!) e… tutti se la prendono con la Cancellieri per la telefonata inerente al caso Fonsai! Che poi interessante che l’unico caso che richiedeva umanità fosse, guarda caso, conoscente suo, ma mica possiam proprio metterci a raccogliere tutte le conchigliette arenate in spiaggia… Comunque una cosa l’ho capita di voi bipedi: se mettete tutto sottosopra succede zero, che c’è talmente casino che uno non sa da dove iniziare e lascia stare. Se invece vi limitate a spostare un soprammobile ecco che è la fine. Basta vedere il fatto che la Idem causa Ici ha dovuto pagaiare via a velocità da record del mondo e Alfano dopo il caso Shalabayeva se ne sta tranquillo al posto suo (adesso è proprio tornato nel nido che qui Berlusconi continua a minacciar tempesta e lui preferisce stare all’asciutto) Vabbeh, diciamo che è pure questione di allenamento a un certo punto. Cioè, Josefa è pure abituata a filare via, gli altri dopo tanti anni in politica si sa che sono un po’ impantanati nel loro. Basta vedere quello che non riescono a fare. La mia teoria è che stanno pensando che prima o poi la ruota deve pur girare e devono ricominciare a piovere soldi dal cielo da poter buttare un po’ qua e là… Per tutte le chioccioline di mare accartocciate su se stesse… ma chi glielo spiega a questi che piove sempre sul bagnato e qui c’è siccità che neanche il Sahara…?

cozza-news-eclissi

Ricevere un dolcetto? Meglio uno scherzetto… non ingrassa!

Per tutti i ricci di mare che si stanno cucendo il vestito da castagna, a volte davvero io non riesco a trovar un’ancora di logica in quello che dite! Oggi me ne stavo tranquilla con Scoglio a incidere dei secchielli abbandonati (e che vi posso dire, le zucche mica ci arrivano saltando sul picciolo in spiaggia!) per metterci poi dentro delle candele quando mi è arrivata tutta trafelata la seppiolina dei messaggi istantanei (che vi posso dire, a voi suonano al campanello e iniziano a cantare gli auguri oppure si metton sotto la finestra a far la serenata… da noi arriva seppietta che scrive sullo specchio d’acqua) e inizia a impiastricciarmi tutto il mare d’inchiostro ripetendo “non si può, non si può! pericolo!”. Sembrava impazzita tipo Bart Simpson quando nella sigla continua a scrivere alla lavagna. Solo che poi a un certo lui prende e se ne va in skate, questa l’ho dovuta caricare a forza sul primo surf che è passato perchè era davvero inquietante. Il fatto è che s’è messa paura che arrivino i pesci spada a buttarci festa di Halloween per aria. Perchè ci sono i cristiani che ce l’hanno con “i sanguinari dei pagani” e quindi dicono no alle celebrazioni del 31. E con la loro tolleranza son partiti con la crociata contro qualsiasi mascheramento nella vigilia di Ognissanti. Che poi ok, non hanno mai avuto un gran rapporto con le streghe. Eran più ossessionati di me quando mi rendo conto che guscio non si chiude più bene e rinuncio per un giorno alla cioccolata… e inizio a vederla ovunque! (una volta ho pure morso Sco che aveva un sassolino nero che sembrava un cioccolatino che diceva “mangiami mangiami”… robe che mi spacco un dente! Alla fine tutta una roccia mi ha tuffata dentro un vasetto di Nutella che non mi sopportava più: dice che tanto gli scienziati hanno scoperto che la cioccolata non ingrassa invece per quel che mi riguarda non esistono studi che mettano in discussione la mia capacità di stressare chi incontro… boh!) Quindi figuratevi se sentono parlare di streghe ora: pensano a una vendetta e si metton paura… Oppure sono quelli che non tifono Roma e quindi hanno paura che la loro squadra perda la partita (sì, perchè Lotito adesso ha rivelato il segreto dei giallorossi: vincono grazie alla magia… tipo che ci sono fattucchiere varie sugli spalti che fanno l’incantesimo confundus… chissà se hanno già controllato nella sfera se vincono il campionato!) Fatto sta che se ti scagli contro qualcosa almeno lo fai per il verso giusto perchè han paura che sia invocare spiriti maligni. Ma non erano fantasmini che vengono a sgranchirsi le ossa? E allora il mio unico neurone ha sguazzato allegramente (ogni tanto gli piglia così, poi si stanca e va in ferie una settimana perchè non è poi così eccessiamente resistente… infatti se mi vedete con un bernoccolo in testa non è perchè ho cozzato io, è lui che ha fissato troppo alto l’ombrellone nella mia testa quando si è steso sullo sdraio con una pinacolada d’alghe in mano) e ha tratto una confusione: ma come fanno a pensare una cosa del genere? Cioè, secondo loro c’è San Pietro che una volta all’anno dà la libera uscita a tutti? Cioè, se hai un credo lo porti avanti, non è che poi cambi idea perchè hai paura che si spendano tutto in dolcetti invece che in crisantemi! Io comunque sono dell’idea che i veri incantesimi li fanno i bipedi in carne ed ossa. Pensate solo a quei 13 che erano riuniti in Giunta oggi: han fatto passare il voto palese e in un unico Abracadabra han trasformato il giaguaro in iena e perfino alla colomba Alfano son spuntati gli artigli da falco!

cozza-news-halloween

Cosa faremo di quei 60 minuti in più?

E finalmente cambiamo l’ora! Guadagno 60 minuti che va sempre bene come cosa perchè ogni volta che iniziano i saluti di bentornata alla luna mi resta sempre qualcosa non depennato dalla lista. Tipo in questi giorni dovrei sferruzzare una sciarpa d’alghe per Scoglio ma ancora non son riuscita a filarle bene con calma. Tra le altre cose devo riflettere un po’ su sta cosa dei pinnati che si stanno bipedizzando. Tutta colpa di quei cavi per le intercettazioni che han messo sott’acqua: qui sentiam tutto quello che vi raccontate e c’è chi è facilmente impressionabile e si stampa in testa cose strane. Tipo Balotelli che dà una manata al cameraman di Mediaset. Poi capita che una balenottera pensa che sia una cosa che fa moda e pummete! Vede una telecamera che la spia e la spinna via! Povera, c’è rimasta malissimo che non ne hanno parlato tutti i tg. Non ha capito perchè se lo fa lui succede un putiferio e per lei zero. Adesso sta pensando di farsi anche l’account Twitter, che sai mai… C’è solo il problema che con quelle pinnone che si ritrova per pigiare un tasto copre metà tastiera… Magari le facciamo arrivare una mega cinturona con un sensore che manda tweet in automatico. Come quello che hanno inventato in Grecia. Loro l’hanno messo addosso a un reggiseno però insomma, qui potrebbero usarlo solo le sirene quindi dobbiamo pensare a qualcosa di alternativo. E poi volevo organizzare qualcosa di carino per quelli di Google. Hanno iniziato a mappare anche i mondi sommersi, no? Allora pensavo che visto che ci son le automobili di Google Street View che ritraggono le cose più incomprensibili del mondo (alcune superano pure una cozza parlante e blog-scrivente, il che è tutto un dire!) non vorrei restassero delusi quando arrivano con i sottomarini. Insomma, che so, magari dico a pesci sega e martello di fare una specie di cavallo di Troia a forma di testa di Berlusconi, che da là non sai mai che può uscire. Sta a vedere che è come la Tommasi che sente le voci e riceve suggerimenti di far cose strane. Avete presente quando si vede in un cartone animato che spunta l’angioletto da una parte e il diavoletto dall’altra che dan suggerimenti opposti e alla fine si prendono forchettate/aoreolate a vicenda? Ecco, secondo ma a lui capita uguale. E’ più contraddittorio di me quando le due metà di guscio non ne vogliono sapere di mettersi d’accordo. Solo che lui non ha angioletto ma Angelino e poi come davoletto s’è preso Balo (e l’ha pure pagato caro per farlo tornare in Italia dall’Inghilterra) e lo capite da voi chi dei due soccombe. Cioè, ti arriva Alfano con queste alette bianche tipo colomba che prova a portare un rametto d’ulivo (cioè, proprio Ulivo-Ulivo, che per le larghe intese va bene tutto) e fa il gentile perchè insomma, lui s’è fatto il nido comodo su quella poltrona, mica gliela possono portare via così. Dall’altra gli arriva l’attaccabrighe che mostra i muscoli stile incredibile Hulk e suggerisce di artigliarli tutti neanche avesse l’aquila come logo… (infatti Berlusconi i suoi li chiama falchi che non vorrebbe mai si confondessero e iniziassero tutti a tifare Lazio, che là c’è uno solo che comanda e se ha una squadra di calcio per quella bisogna parteggiare). Fatto sta che prima dice confermo il ruolo e dopo due minuti fa fuori proprio Angelino. Che adesso non sa più che squadra incoraggiare ai prossimi mondiali se non può più urlare Forza Italia! Comunque secondo me quelli che non si sono presentati oggi sono quelli che preferiscono guardare al futuro. Cioè, ritorna Forza Italia? Significa che si ricomincia da capo? Anche con tutti i processi? Si ri-comprano politici, ri-finisce in tribunale, ri-assiste al Rubygate? Ma sta mirando a fare la Guerra dei Cent’anni? Perchè la vedo lunga ancora… Lo capite anche voi che tutti assieme sono troppi per un’intera vita! Fatto sta che alla fine hanno vinto i tutti muscoli… E a me è sorta una domanda: ma a loro un tutor non lo prendono?

cozza-news-orasolare

Attenzione, ci spiano! Meglio se iniziamo a dire cose intelligenti…

Il dubbio è amletico: esibizionisti gli uni o malati d’insonnia gli altri? Cioè, gli abitanti di Southampton, in particolar modo quelli del quartiere di Hythe, dicono che nella stagione dell’accoppiamento non riescono a chiuder occhio perchè i pesci cadetto hanno un modo eccessivamente rumoroso di fare sesso. A parte che lo si capisce dal nome che son di quelli che sbraitano ad ogni occasione… Cioè, si chiamano così perchè dire “pesci allievi ufficiali” viene lunghissimo e uno per chiamarli deve stare talmente tanto a bocca aperta che ingolla acqua per forza, ma poi, non è che non salgono di grado anche loro. Quindi sanno che arriverà il loro turno di educare le uova successive sbraitando a piene branchie “sinistr, sinistr, sinistr pinna sinistr!” (sì, lo so, alla finne spinnano sempre dalla stessa parte e fanno testacoda ma hey, mica si chiamano pesci acume!) Insomma, ce l’hanno nella lisca proprio quello di far baccano: e i bipedi si lamentano quando fanno sesso? Sapessero quando sono in piena esercitazione! Una cosa è certa: per quanta strada facciano nella gerarchia, sempre di fanteria restano, perchè non ce la fanno a passare uditivamente inascoltati! Motivo per il quale hanno provato a entrare anche al Nssa (National Sea-Security Agency) ma li han buttati fuori a codate in tempo record. Passavi in zona e non facevi altro che sentire “Cadè! Senti questo che dice! Vuole ricoprire famiglia Branzino col sale e nasconderci dentro prezzemolo e finocchietto! Attentato! Ma qui dobbiamo salire in superficie e fargliela vedere noi!” e poi un altro rispondeva: “Zitto tu! Qui abbiamo un problema più serio: qui si avvicina la Vigilia e voglion sterminar tutti per festaggiare”. Poi puntualmente arrivava qualcuno a calmare le acque (che con tutte queste grida s’increspavano pure) e sfornava la soluzione ideale: tutti in carcere e chissà abbiano imparato da Pannella a far lo sciopero della fame così siam salvi… Insomma, una settimana che ci son stati loro al Nssa e han fiocinato tutta l’organizzazione che al confronto Snowden è un pivello. E’ che qui non si sono alzate bufere perchè si mira alla sopravvivenza e basta, tanto chi vi capisce voi bipedi quando parlate? Cioè, io m’immagino pure americani e inglesi che ascoltano gli italiani. Quelli poracci studiano la lingua per anni e poi ascoltano e… zero! Ma non per altro, ma non vi si capisce proprio. O perchè metà delle volte le cose non hanno senso o perchè avete fatto l’impossibile per riunificare l’Italia ma avete dialetti incomprensibili. Che è ancora simpatico se lo utilizza il prete durante il matrimonio (sperando gli invitati fossero tutti del luogo) ma altrimenti è terribile… e poi tutte queste parole a casaccio. Una volta dovevo accompagnare puella cernia a tenere una conferenza a un gruppo di veterinari a Roma. Eravamo quasi arrivate ma non capivamo bene in che palazzo entrare e sentiamo uno che dice “Dottò”. Ok, dottore, veterinario, seguiam lui che sicuro non sbagliamo. Insomma, è saltato fuori che chiunque passava era “dottò” e nessuno ci forniva indicazioni perchè non conosceva il pescese. Alla fine ci siam un po’ stufate con le patate che c’eravam portate dietro per pausa pranzo e siamo andate a farci una foto col gladiatore…  E comunque, se ascoltiamo (ma neanche tanto, che non avrebbe senso la cosa: a parte che cambiate idea più in fretta di quanto vira un windsurf, ma pure se andate avanti convinti non si capisce il significato alla base del ragionamento perchè parlate sempre delle stesse cose solo cambiando il nome… come le tasse tipo…) è perchè avete piazzato i cavi dove circolano le informazioni sott’acqua: mica colpa nostra se ci cozziam contro! E’ come dire: mandiam i satelliti in orbita ma i marziani non devono osservare quello che facciamo: glieli ficcate sotto il naso scusate! Quelli poveri non capiscono perchè hanno un posto in prima fila pur senza aver pagato il canone Rai! Almeno offriste un bello spettacolo! A volte siete raccapriccianti come Vecchioni a cui rode talmente tanto che la Juve sia meglio dell’Inter che intitola pure un album con il riassunto dello stato d’animo dei tifosi nerazzurri: “Di rabbia e di stelle” (che possono continuare a prendersela con i bianconeri che non rinunciano a quelle dell’era Moggi, ma pure senza hanno un’intera costellazione dalla loro) E che vi posso dire, io parlavo con pesce zebra e quello mi ha detto una grande verità: “molti squali molto onore”! Comunque, se proprio voleva prendersi una standing ovation solo perchè era a Firenze mi ha fatto gelare ciuffo peggio di una gita in freezer. Ma con la sua esperienza alle spalle, non poteva stupire tutti con le sue note e cantare fuori dal coro? Quello avrebbe fatto effetto! Io preferisco sempre chi balla fuori dalla fila anche perchè… meglio un assolo ora che un pesce cadetto di notte!

cozza-news-spiare

Ma con la nuova Legge… stiamo stabilmente in alto mare?

Oggi all’alba me ne stavo a far quattro chiacchiere con due nuvolette che bighellonavano in cielo (lo so che avete la fissa per la meteorologia: devo mettere i doposcii o posso usare i tacchi? Posso fare a meno di truccarmi che tanto ho gli occhiali da sole o devo mettere il mascara waterproof? E così via…) Io preferisco chiedere direttamente a loro, tanto se avete un po’ di pazienza vi dicono se han in programma un rain party sopra il vostro ciuffo o se fan i batuffolini bianchi di cotone per ripulire la volta celeste dallo smog. Più che altro ero interessata per capire un po’ se dovevo lucidare il binocolo di Scoglio per guardar l’eclissi di luna questo week-end oppure non serviva che ci si metton loro in prima fila e coprono la visuale. Insomma, me ne stavo cozzinamente carina a segnarmi i giorni di doccia quando passa la mia amica Scoppiatrice. Lei come tutte le pannocchie di mare ha qualche problema di gestione della rabbia. Mica ho capito perchè abbiano tendenzialmente sempre la marea storta, fatto sta che son simpatiche ma bisogna prenderle con le pinze, infatti l’unca che conosco che riesce a gestirla senza problemi è Señorita Aragosta! Però devo ammettere che è pure divertente farla arrabbiare: prima si surriscalda e sembra un peperone, poi esplode proprio stile pop-corn (mica sono le nostre addette ai fuochi d’artificio per nulla: Hulk mica li aveva sti effetti speciali!) Insomma, lei stava tornando dal fare la sua seduta di galleggiamento rilassante (polipetto massaggino dice che è un vero toccasana per loro, contano le stelle e ondeggiano per decontrarre le scaglie di guscio loro prima di tornare nelle loro tane: secondo me se prendessero più sole farebbero un carico di buonumore ma che vi posso dire?) e mi è venuta un’idea che secondo me mi è passata per osmosi dalla mia testa di roccia preferita tant’è geniale. Ma perchè non farlo fare anche ai bipedi? Che vero loro non si trasformano, al massimo diventano un po’ tinta melanzana in faccia, però poi sbottare sbottano. Ma così, giusto anche per usare i social in modo diverso. Altrimenti qui bisogna cambiar nome ai siti. Tipo “sfogo network” o “urla di gruppo”. Che magari molti han anche ragione, ma urlano talmente tanto che spaccano i timpani e nessuno li sente più. Poi se la prendono da pazzi. Oggi ad esempio Andrea Agnelli ha dato il suo personale benvenuto a Thohir in Italia ironizzando sugli scudetti cartone dell’Inter… Non l’avesse mai fatto! Putiferio! Come se i nerazzurri non dicessero mai nulla della Juve. Che poi qui si parla d’intere stagioni fa… come se io me la prendessi con un dattero di mare ripensando all’antichissima guerra dei 20 gusci… (ma che pensate! era un campionato che organizzavamo una volta tra conchigliati! poi hanno voluto prenderci parte anche i pinnati e abbiam dovuto cambiar nome) Comunque, alla fine se leggi tutti i commenti vedi che praticamente fan copia-incolla. Tipo che uno ha detto una cosa e parafrasando un po’ lo citano. E in questo devo ammettere che il M5S è stato di parola: i grillini hanno sempre detto che avrebbero portato in aula i cittadini (quelli con la “c” minuscola, che quella maiuscola ce l’hanno loro: la dimostrazione di come si gonfia l’ego appena uno si aggiudica una poltrona!) Infatti adesso non usano neanche più la testa loro, fan le citazioni. Per andar sul sicuro però prendono a modello Fo, che un Nobel ci sta bene, siamo anche nel periodo giusto… E sono pure onesti: perchè nessuno metta in discussione il fatto fan pure sentire le registrazioni in Aula! A questo punto però mi viene una domanda: ma allora pensano che l’italiano medio abbia la testa di Dario Fo? Perchè non si capisce come mai allora poi non riescano a inventarsi qualcosa di nuovo. Cioè, non nomi nuovi alla stessa storia: “ora pesco allegramente in tasca tua”… Dico qualcosa per evitare il solito andazzo. Ma la Legge di Stabilità non sembra anche a voi un castello di sabbia? A parte il fatto che sia destinata a collassare inevitabilmente su se stessa, ma che per erigere quello che voglion loro inevitabilmente devono scavare una buca da qualche parte… Ops, devo stare attenta a dove basculo: non vorrei finirci dentro! Insomma, per essere chiari… siamo stabilmente in alto mare!

cozza-news-facebook

Ma TRISE, è TRISTE senza T?

Certo che questa cosa della TRISE suona davvero male. Peggio di quando cammini sulla spiaggia e trovi una di quelle conchiglie che ti fan assistere in diretta a qualche litigio … Sospetto non lo sappiate, ma quelle che voi pensiate siano fatte apposta per far ascoltare a voi il rumore del mare, in realtà sono le nostre ricetrasmittenti (mica potevamo fare una scatoletta nera, non si confonde nel panorama!) e a seconda di quella che beccate seguite in diretta una qualche conversazione. Ovviamente le stazioni da cui trasmettono sono definite. Non è che qui abbiamo un Grande Tritone come Zuckerberg che infiocina i fatti nostri e se li rivende… In genere prendiam alcune grotte e le adattiamo a sala conchi-grafica. Poi a seconda dell’onda che tira andiamo a registrar qualcosa. In genere vi va bene perchè ci vanno le sirene (loro adorano mettersi quelle cuffiette in testa e andar giù di canzoni, per me non c’è nulla di più scomodo perchè su guscio scivolano ovunque e mi ritrovo sempre un’estremità in un occhio. Ogni volta che Sco’ mi vede con uno arrossato capisce subito dove sono stata…) Ecco, fatto sta che quando due triglie litigano in genere trasmettono tutto perchè poi vogliono capire chi delle due ha ragione. E se le ascoltate stridono tantissimo… Ecco, questa TRISE mi suona peggio di così. Ma peggio pure del sibilo di pesce ventosa quando non si vuol staccare da uno specchio d’acqua e fa tutto il risucchio… Una cosa mi è chiara: i politici di matematica ne capiscono zero, ma di vasi comunicanti tantissimo: pesca pesca pesca ancora da un lato che fuoriesce dall’altro! Infatti giocano a squalo mangiatutto con i soldi altrui nel mare generale e poi li sputacchiano fuori nei laghetti privatissimi loro. E’ che poi non si mettono mai a provare a fregare le uova a qualche pesce martello esempio, perchè lo sanno che quello picchia forte poi. Vanno dai branchetti di pensionati o “speriamo che io mi pensiono“, da quelli della pubblica amministrazione (e si parla anche qui dei pesci rossi innocenti che hanno già mangime contatissimo) e così via… E poi? E poi danno ad Alitalia… Sta a vedere che non hanno ancora capito che i desideri si esprimono quando cade una stella, no quando si schianta una compagnia! Ma pure alla Rai… qui si parla di cifre assurde a Fazio e Crozza… e ok, possono pure dire che loro fanno guadagnare l’azienda. Ma calare solo un pochetto? Tipo quello che resta lo usi per mandare a scuola di recitazione gli attori delle mini serie? Comunque adesso a furia di polemiche sembra che Crozza salti con la Rai… ogni tanto capita anche che i produttori ascoltino il pubblico (ogni molto tanto, tipo quando sentono le urla da vicino e non 20mila lege sotto i mari) Infatti pure l’Universal adesso cambia il protagonista di 50 Sfumature di Grigio… la maggior parte dei fan della saga infatti chiedono Ian Somerhalder. Che poi è il vampiro di The Vampire Diaries. Non c’è niente da fare: passati anni dai libri della Meyer, ma i succhiasangue vanno ancora di moda… E non è che uno si meraviglia troppo: meglio loro dei succhiasoldi! Almeno non ti riducono a zombies!

cozza-news-trise

E scoprire di vivere tutti in un grande acquario…

Per tutti i polipetti del Mediterraneo… ERA ORA!!! Ho trovato chi mi fa il progetto del terrario! Basta con le sortite in superficie dove l’unico posto comodo per osservare i bipedi è un letto di spaghetti! Adesso infilano voi nella Sub-emisphere e io posso sguazzare allegramente attorno per controllare ogni vostro movimento. E’ la volta buona che inizio a capirvi? Qualche dubbio ce l’ho, ma potervi studiare a qualsiasi ora è una cosa meravigliosa! Finalmente a finire nella boccia siete voi! Ho dato una scorsa all’idea di Pauley ed è veramente valida: la struttura va pure su e giù. Tipo che se iniziate ad agitar troppo l’acqua con i vostri lamenti vi rimando subito a prendere una boccata d’aria così vi rinfrescate le idee! Solo un avvertimento: ricordatevi che sott’acqua ci sono anche le uova e quelle sono altamente impressionabili, quindi cercate di comportarvi bene, che già abbiamo avuto intere generazioni terrorizzate perchè ai cuccioli si diceva: “se non fai il bravo chiamo il pescatore”: se ogni tanto salutate con la mano capiscono che proprio da buttare non siete. Cioè, non fate come i manifestanti a Torino che mentre sfilava il corteo della Lega invece di limitarsi ad esporre i loro striscioni dando dei razzisti a Bossi & Co hanno pensato bene di passare alla violenza così son diventati loro i razzisti (di idee). Ma non capisco: una volta finiva sempre a tarallucci e vino e ora invece si termina con uova e idranti… E poi vi lamentate pure della fame nel mondo! Comunque riguardo l’idea di creare un habitat subacqueo per i bipedi anche noi abbiamo avuto qualche discussione, c’è chi dice che poi magari se ci mettiamo a studiarvi passiamo per guardoni. Io però ho fatto notare che in fin dei conti v’infilate voi qua sotto, mica come negli acquari che ci portate i pinnati a forza! Che poi vaglielo a spiegare che voi non ci tenete alla privacy: altrimenti mica raccontereste i fatti vostri in rete, no? A parte che pure i social, non so… mi sa un po’ di reality casalingo. E’ che voi non siete tipo a Grande Fratello che qualcuno vi spiega bene cosa fare, inventate un po’. Però ammettiamo: non avete mai mentito spudoratamente? Pure quando postate una foto… come se non avessi mai visto quante volte prima le scattate e poi le eliminate e rifate! Come se dietro lo schermo uno non iniziasse ad aggiungersi centimetri, togliersi peso, diminuirsi l’età e così via… Perchè in fin dei conti così è facile: cioè, tutti perfetti anche senza chirurgo e photoshop! Inizio a pensare che state covando almeno un paio di generazioni di perfetti bugiardi… Infatti c’è anche uno studio che dice che sono i giovani a utilizzare i social… (Io continuo a pensare che siano molto più “social” gli over 60 che nel tempo libero si fanno un giro al parco, una partita a bocce o cose così, ma fa uguale…) E’ che prima la gente si conosceva “di persona”, non è che puoi inventar tanto (magari fai come il pesce palla che quando vede passar una sogliola per non sfigurare trattiene il fiato però hey…. mica stai in apnea mezza giornata!) Però i tempi passati non erano poi così tanto male. Erano più tangibili, no? Tipo per far una telefonata fuori dovevi avere i gettoni… ora vai tutto di tessere e non ci capisci più nulla che tanto il conto passa direttamente per la banca… Ecco, poi uno tornava a casa e si metteva a sfogliare qualche libro, che so… magari studiava Storia dell’Arte… ora neanche più quello! Secondo me è che la Gelmini pensava che visto che ci vivete in mezzo ai capolavori la conoscenza passa per osmosi… O forse voleva farvi un piacere e non far sentire inferiori tutti quelli che non sanno creare un’opera d’arte? (C’è sempre l’ipotesi che non sapesse lei riconoscere due diversi stili e non avesse voglia di ammetterlo…) Comunque, considerato come vengono trattati i giovani da voi noi qui siamo disposti ad accoglierli a pinne aperte: li spediamo dal polipone gigante che sa ogni materia e pure diverse ligue. Unica cosa, qui mancano gli aperitivi che solo a sentir vino bianco inizia un fuggi fuggi generale: evaporano che è una meraviglia. Stessa cosa con le olive… (è un po’ come nominare la birra davanti a un pollo: lui ci tiene alle sue cosce!) Qui oltre a una marea d’acqua non si vede… quindi che non si aspettino Bararathon di sosta: l’unica maratona che conosciamo è quella dell’intera saga de Lo squalo! (ovviamente gli squali li mandiamo da qualche altra parte perchè, diciamocelo, ne escono alquanto malconci!)

cozza-news-acquario

Ci arriveremo mai alla pensione? Per sicurezza… meglio stare bene ora!

Oggi mi sento molto cool… e anche un po’ hot! E vi assicuro che non sono diventata schizzofrenica e mi son convinta di essere un’ostrichetta, nè mi son svegliata gusciocentrica. Nonostate ieri sia stata sull’Isola che non C’è non ho neanche lo specchio di Malefica che mi dica che sono la più bella del mare… E’ solo che sono particolarmente metereopatica. A distanza proprio. Quindi solo a sentir dire che c’è stata la prima nevicata ho iniziato a sentire talmente tanto freddo che… mi è venuto un febbrone da lessarsi. E non serve neanche provare a surgelarmi in questi casi! L’unica è che Scoglio chiami al volo Madame Medusa e la metta a cucirmi un copri-guscio (che è fatto d’alghe filate, quindi non ci arriva da un inverno all’altro, si biodegrada prima: mica penserete che riutilizzi quelli della scorsa stagione! Avete idea di che succede a tenerli sotto sale in piena estate???) Con cappuccio, che mica mi si può gelar ciuffo! Quindi oggi va così… un po’ gelo un po’ bollore… Però ammetto che dopo che mi sono imbacuccata ben bene le cose sono andate meglio, anche perchè ogni tanto mi piace cambiare look. Beh certo, ora sono un po’ limitata con i movimenti, ma è solo perchè Sco’ temeva mi scheggiassi a furia di far nacchera-nacchera per quanto tremavo che mi ha messo la sciarpa talmente stretta che son rimasta in apnea per alcuni minuti finchè un granchio di passaggio non me l’ha sfilacciata un po’. Fatto sta che ora ogni mezz’ora prova a infilzarmi con uno stuzzicadenti: dice che è per controllare il livello di cottura. Per fortuna è un po’ rocciosetto nei movimenti e riesco a sgusciar via prima. Secondo lui è un metodo infallibile. Sarà, ma preferisco non appurarlo! Comunque ho appurato che è vero quello che dice Laura Louise: se indossi un paio di tacchi vertiginosi nessuno nota che ti son caduti i capelli. Ok, io non saprei dove mettermi i tacchi, però se curi un po’ l’aspetto ti senti subito meglio. Anche per questo noi quando stiam male ci facciam fare copri-pinne e copri-gusci su misura. Infatti oggi tutti quelli che hanno pinneggiato in questa zona han fatto i complimenti per lo stile ma nessuno ha detto nulla degli occhi che non ne volevano sapere di avere un’aria intelligente. Ok, “qualcuno” (tipo la testa di roccia dove mi accozzolo) potrebbe dire che “mi si trova bene” perchè fondamentalmente non mi si vede… Il fatto è che l’importante è distrarsi un po’ e provare qualcosa di nuovo. Ma comunque fare sempre qualcosa che piaccia. Tanto che altro resta? Voglio dire: pensate a quelli che sono cresciuti concimando il cervello sui libri, hanno vissuto stressandosi in un lavoro che non amavano per 18 ore al giorno (ma pure una è di troppo se proprio non ci sguazzi bene in mezzo!) e una volta che sono arrivati ad arenarsi sulla pensione… hanno scoperto che qualche politico ha pensato bene che potevano continuare a stare in quella pozzanghera d’infelicità qualche anno in più o se no vedersi sparire buona parte dei soldi versati! Ma che vita-buco nell’acqua! A questo punto tanto vale fare qualcosa che piace, giusto perchè almeno resta il sogno di realizzare qualcosa di buono nella vita. Cioè: ma chi te lo fa fare di studiare una cosa che non ti piace se tanto lavoro non ce n’è di nessun tipo? E’ che c’è sta fissa di pensare al futuro quando lo sappiamo da secoli che “di doman non v’è certezza!” Sì, lo so, voi bipedi avete sta fissa del bicchiere che più che mezzo vuoto è proprio rovesciato e pensate che per me sia facile solo perchè io nell’acqua ci sto proprio in mezzo… E non lo dico solo io! Lo sa anche Malena che è fondamentale ballare nella vita! Che vi posso dire, c’è solo una precauzione da seguire: ok tutto quello che vi piace ma parlo di quelle piccole cose che vi fanno star bene, non serve impuntarsi a voler creare un impero televisivo, guidare una nazione e iniziare a vivere poi con le manie di persecuzione. Insomma… la morale è: quello che vi pare basta che non pestiate le pinne agli altri… Che poi non vi mettiate a fare come il coccodrillo lacrimoso o il Cavaliere disarcionato e finite con l’andare in giro a dire che vi vogliono far marcire in prigione!

cozza-news-cool

Ecco perchè con questi politici non si riesce a progredire! Svelato il mistero

Oggi mi son resa conto che siamo in pieno autunno. (Sì, ok, lo so che non ci vuole un genio? Ma che vi aspettate da me???) E visto che tra un po’ è tempo di pensare ai calendari e quest’anno sono più che decisa a far Cozza-Aprile mi son messa all’opera (ogni anno mi ritrovo a far il mese di agosto e mi sbattono a far cucù dalla finestra di un castello di sabbia con un mini secchiello in testa a mo’ di cappellino-anti-insolazione). Aprile mi piace che è “dolce dormire” e tu, invece d’impanarti di sabbia, puoi startene stesa sul guscio con un cuscinetto d’alghe sotto la testa. Dovete sapere che Cozza-Aprile lo fanno sempre fare a qualcuna del villaggio Erba di Mare, solo perchè hanno più confidenza con ste striscioline verdi. E io sono seriamente intenzionata a farmi un prato più bello del loro. Solo che per riuscirci devi davvero saper far di tutto con le alghe, quindi ho iniziato ad allenarmi giocando a liana. Basta trovarne un ciuffo di rampicanti e saltare dall’una all’altra. Solo che dopo un po’ uno va in automatico e neurone mio se non lo punzecchio sempre s’addormenta… tipo letargo proprio! Al che mi son messa a far blazare di palo in frasca anche lui. E sapete che ho scoperto? Che voi italiani siete gli unici bipedi che se toccate il fondo pur di non far la fatica di darvi la spinta vi costruite una pala e scavate. (Poi non ho mai capito se volete sbucare fuori dall’altra parte o sperate di trovare il petrolio, magari un giorno me lo spiegate…) Tipo il governo, pur di non trovare una soluzione sensata fosse una decide di tornare sui suoi passi per l’Imu. O forse no? Perchè non si capiscono bene neanche loro. Del resto hanno appena rifatto comunella (Mussolini a parte, ma tanto ce l’ha anche con Alfano, giusto per par condicio: colpiamoli tutti e non pensiamoci più!), non è simpatico ricominciare tutto il teatrino, anche perchè non cambia il copione e dopo un po’ annoia… Fatto sta che pur di non guardare oltre quel buco nero in cui si sono infilati stan là. Ecco, forse a guardare in modo un po’ diverso è Renzi, ma quello è il sangue toscano: è dal 1300 che han imparato a risbucar fuori “a riveder le stelle” (ecco, Dante era uno che ne sapeva e infatti l’hanno cacciato! Praticamente è tipo l’antenato dei cervelli in fuga!) Che poi lo dice anche l’Ocse che l’Italia ha la maglia nera per quel che riguarda le competenze alfabetiche, poi non è che ci possiamo meravigliare se non si capiscono tra di loro… In effetti è anche penultima in quelle matematiche. Al che si capisce tutta la crisi in cui ci si ritrova… E’ che poi qui c’è proprio chi rema contro. (Non è che lo faccio a posta a usare paragoni marinareschi, io parlerei anche di volare, decollare e cose così, ma lo capite anche voi che se pure Alitalia è rimasta a corto di carburante… ma dove vado? Almeno in acqua uno aspetta un’onda o una testuggine che traini!) Fatto sta che se tutta quest’estate tra albergatori e ristoratori si lamentavano del calo del turismo e l’Arena di Verona inizia a dire che i cantanti che non sono lirici devono presentare i progetti di allestimento molto prima del concerto, lo capite anche voi che stan bombardando l’economia per affondare la città. Cioè, è un po’ come il Motor Show di Bologna, son cose che richiamano il pubblico, visitatori, gente che da qualche parte deve pure alloggiare… Poi se si eliminano tutte queste cose non resta davvero che la tv. Solo che pure là son tutti un po’ Salomè e vanno in giro a chieder teste. Alla Rai vogliono su un vassoio quella di Fico, a Mediaset intanto han fatto saltare quella della Raffaele e dei due velini. Ma siete strani: prima a far tutte le lotte possibili immaginabili per fermare la violenza sulle donne, per la strumentalizzazione del corpo femminile ecc… Uno prova a mettere due cervelli femminili e due corpi maschili e fa flop, buco nell’acqua che sono arrivati gli schizzi fin qua. Per forza poi i carabinieri si ritrovano davanti a un ragazzo, in strada, che sguscia fuori dai suoi vestiti e non ci capiscono più nulla! I compari del bipede in questione sono fuggiti mentre i militari si chiedevano: “oddio, ma siamo finiti ai provini di Ricci?” Ecco, non preoccupatevi, si torna allo status quo anche in tv. Io di mio dopo tutto questo salta salta ho deciso che se dormo non piglierò pesci ma magari loro pigliano me e la cosa non è proprio sicurissima. Così me ne sono andata allo scoglio dove sta Raperonzolo (e fa le ferie anche lei, mica 365 giorni all’anno in una torre) e le ho chiesto se aveva visto pesce quattrocchi che è un amico suo: ho deciso che mi faccio prestare gli occhiali, mi prendo un po’ di libri e faccio Cozza-Settembre, che quella è sempre contenta di studiare. Magari alziamo pure un po’ la media dell’Ocse!

cozza-news-raperonzolo