Così si evolve la politica italiana: da “ce l’ho duro” a “ce li ho d’acciaio”

In California avranno pure avuto Arnold Schwarzenegger come governatore, ma per tutte le pinne degli oceani riuniti, in Italia c’è Letta e non c’è paragone: l’uomo dalle “balls of steels” batte Terminator! Qui hanno già iniziato a far le composizioni d’alghe per i cavallucci di mare allegorici per carnevale e stan tutti a dipingere le alghe d’argento per render bene il vostro premier, anche se un dubbio resta: ma i muscoli poi quando li sfodera. Comunque, noi ci vantiamo sempre della nostra evoluzione, voglio dire, eravam cosini minuscoli unicellulari e poi guardate a che razza d’impero abbiam dato vita. Pure il mondo lo sa che siamo un bel pezzo più avanti di voi, e infatti per lo più ci sono mondi sommersi. Questa volta arriva uno che praticamente nessuno ha mai sentito nominare (e ancora in tanti dicono Letta e pensano a Gianni) e in una manciata di mesi diventa bionico! Comunque dobbiamo dire che non è tutto tutto merito suo. Cioè, non è che si è inventato lui così. Fa parte dell’evoluzione del politico italiano. Praticamente ci sono i 50 gradi di forza. All’origine c’era Bossi che ce l’aveva duro, poi c’è stato Berlusconi con il Bunga Bunga, ora arriva Letta con i testicoli d’acciaio. Noi sapevamo che i bipedi di sesso maschile confrontavano la misura, ma a quanto pare adesso fan le prove di forza. Che la cosa fa anche riflettere, perchè uno si chiede pure: d’acciaio sì, ma diametro? Perchè ogni tanto gli attributi bisogna pure mostrarli! Maliziosi che siete! Ma che andate a pensare? Guardate che qui nel mondo immerso abbiam tutti pensieri all’acqua di sale, non sto dicendo che deve andarsene in giro a fare l’esibizionista! Parlavo a livello metaforico! Quello che più che altro fa riflettere è che lui può pure avere le sferette d’acciaio, ma l’impressione finora è che Berlusconi le abbia usate per giocarci a flipper! Ma visto che pure lui oggi si è preoccupato (anche perchè dicono che Bunga Bunga deriva da una statua che aveva ricevuto in dono, ora, se fan scontro diretto direi che l’acciaio è più resistente, quindi meglio non rischiare) e visto che non può dare al premier un ultimatum al giorno, che tanto ha capito che non serve per togliersi il governo di torno, ha pensato di scendere un gradino e dare l’aut aut al vicepremier! Il ragionamento è semplice: se Renzi passa alle primarie del Pd e si candida alle prossime elezioni, non è detto che lui stravinca come vuol convincere tutti, allora piuttosto che farsi di nuovo battere da uno di centrosinistra preferisce essere capo indiscusso di un partito. Insomma, uno arriva a una certa età ha bisogno pure di qualche certezza, oltre a quella di dover scontare una condanna intendo. (Che pure questa cosa mica l’ho capita: ma quando diamine inizia? E poi ci lamentiamo che han mandato ai domiciliari la Ligresti, e nessuno si rende conto che in realtà era un modo per rivitalizzare l’economia: infatti è andata subito a far shopping, sarà un modo per evitare il licenziamento a qualche commessa? Va’ a capire, avete i ragionamenti più ingarbugliati di ciuffo mio quando cannolicchio ci s’infila dentro per farmelo a boccolo!) Io comunque un consiglio per lui ce l’ho. E’ un’idea talmente geniale che ho dovuto attaccare una lampadina a pesce elettrico per averla così brillante. Deve dare l’ultimatum: o togliete l’Iva ai veterinari o faccio cadere il governo. Che poi adesso che ha Dudù dovrebbe essere un tema che lo tocca da vicino… senza contare che: ma dove s’è mai visto un cavaliere senza cavallo? Cioè, se lo fan decadere non possono neanche dire che è stato disarcionato: al massimo che gli han fatto lo sgambetto. Occhio però a non farlo nell’area piccola!

cozza-news-robot

La rivincita delle forme!

E finalmente qualcuno l’ha capito che le sirene esistono! Cioè, ma io sto qui a parlare a vuoto quando racconto di tutti gli allegri esserini che popolano mondo mare? Comunque non mi meraviglio per il fatto che a farne parlare in Italia sia stata Tatania Basilio, del Movimento 5 Stelle. Se non ne capiscono loro di creature mitologiche e di ibridi. Cioè, le sirene sono metà umane metà pesci. Loro sono metà grilli metà cittàdini (non è che si chiamano grillini per nulla! E non ditemi che credete alla favola che hanno preso questo nome perchè son tutti figli di Grillo. Questi avevano l’idea di far la voce della coscienza tipo Grillo Parlante. Non gli è venuto perchè io non ho mai sentito una coscienza usare termini volgari, offendere, non rispettare quando gli altri hanno la parola e ammazzare il tempo a flash mob, ecc… – in poche parole, preferire il Paese dei Balocchi all’Aula – quindi adesso provano con la co-no-scienza…) Comunque, qui mi sembra che mentre tutto si srotola come un mulinello impazzito gli scienziati cercano di distrarre ogni bipede con cui hanno a che fare con nuove scoperte. A parte le sirene, adesso hanno lanciato la teoria del “paradosso del firewall di un buco nero”, ossia che l’orizzonte di un buco nero sarebbe protetto. A cosa serve in parole povere una simile scoperta? Che se io quando non riesco a risolvere un problema o mi dispero pr qualcosa gioco a stunk stunk con guscio e voi bipedi tirate testate al muro, adesso ci sentiamo tutti meglio perchè pure i buchi neri quando non capiscono come mai quello che entra da loro non ne esce hanno una superficie su cui sbattere. Praticamente tipo Triangolo delle Bermuda che non comprende bene perchè tutti parlano male di lui e ha la possibilità di sfogarsi contro il fondo marino. Ma non è questa la cosa che creerà una rivoluzione: fondamentalmente serve perchè il cubo di Rubik ormai è un po’ preistorico come passatempo e per rassicurare le meteorine televisive che quando ci finiscono dentro da qualche parte finiscono… Quello che realmente rappresenta la scoperta di un nuovo mondo emerso carico di possibilità è che io sono più intelligente delle acciughe e delle sogliole! Vero che solo a saperlo vi cambia la vita? Ebbene, non lo dico io, sono stati quei bipedi tutti cervello di Oxford! Hanno concordato sul fatto che sedere grosso e fianchi larghi sono indice non solo di buona salute ma anche d’intelligenza! (Che è la versione moderna dell’attrattiva femminile: una volta si pensava che bacino largo e seno abbondante indicava capacità di riproduzione e visto che servivano braccia per il mantenimento familiare era ottima come prospettiva, ora la sopravvivenza non è tanto della specie quando economica e un cervello che funziona è più interessante di un bel soprammobile inguainato e mega truccato!) Come mai? Perchè significa che c’è una scorta di omega 3, che fanno lavorare il cervello e servono pure per mantenere in forma l’organismo. A me viene solo da chiedere se il sedere alto li fa arrivare prima alla testa, però resta il fatto che non possiamo negare l’esistenza della forza di gravità… Comunque, questa scoperta porta con sè un oceano di ragionamenti. Solo al primo lancio di rete uno capisce perchè la terra ferma stia allegramente naufragando. E’ risaputo che dietro un grande uomo c’è una donna immensa, ma visto che il maschio non ha tutto sto acume preferisce la belloccia che rispetta i canoni imposti: ossia sederino piccino picciò come due perline appaiate… Chiamasi crollo dei grandi uomini! La seconda è che i media preferiscono le donne stupide. E infatti non è che son proprio degli esseri illuminati quelli che si affamano e stroncano in palestra invece che prendere in mano un libro solo per fare gli stacchetti in tv… Insomma, un bel sedere è intelligente! A questo punto non resta che capire come metterlo su in tempi rapidi… che da voi è un miracolo riuscire a nutrirsi… Cioè, pensate che ora danno pure la sabbia da mangiare ai bambini (chissà se è per evitare che diventino intelligenti abbastanza da capire che strana specie c’è al governo…) Ma come diamine si fa? Ok che ci fanno le formine quando sono al mare e fan pure le tortine di fango, ma poi non è che quando vanno in mensa scolastica giocano a Mamma casetta con le bambole. Questi han pur bisogno di nutrirsi! Tanto più che recentemente si è anche scoperto che per alcuni è l’unico pasto della giornata. Che poi mi meraviglia siano proprio gli adulti a far ste cose: son gli stessi che se non mi scolo io di dosso tutta la sabbia mi sputacchiano fuori perchè “striscia” sui denti! Comunque tanto per cambiare all’estero son più furbi. Sarà che è più freddo, han più grasso corporeo per mantenere la giusta temperatura e si conservano meglio i neuroni. Han fatto una torta decorata con diamanti… e prima di ingollarla li han tolti! Scommettiamo che se al Tanka arrivavano le aragoste rivestite di rubini questi pur di non dover lasciar qualcosa agli altri buttavan giù tutto?

cozza-news-mense

Ricevere un dolcetto? Meglio uno scherzetto… non ingrassa!

Per tutti i ricci di mare che si stanno cucendo il vestito da castagna, a volte davvero io non riesco a trovar un’ancora di logica in quello che dite! Oggi me ne stavo tranquilla con Scoglio a incidere dei secchielli abbandonati (e che vi posso dire, le zucche mica ci arrivano saltando sul picciolo in spiaggia!) per metterci poi dentro delle candele quando mi è arrivata tutta trafelata la seppiolina dei messaggi istantanei (che vi posso dire, a voi suonano al campanello e iniziano a cantare gli auguri oppure si metton sotto la finestra a far la serenata… da noi arriva seppietta che scrive sullo specchio d’acqua) e inizia a impiastricciarmi tutto il mare d’inchiostro ripetendo “non si può, non si può! pericolo!”. Sembrava impazzita tipo Bart Simpson quando nella sigla continua a scrivere alla lavagna. Solo che poi a un certo lui prende e se ne va in skate, questa l’ho dovuta caricare a forza sul primo surf che è passato perchè era davvero inquietante. Il fatto è che s’è messa paura che arrivino i pesci spada a buttarci festa di Halloween per aria. Perchè ci sono i cristiani che ce l’hanno con “i sanguinari dei pagani” e quindi dicono no alle celebrazioni del 31. E con la loro tolleranza son partiti con la crociata contro qualsiasi mascheramento nella vigilia di Ognissanti. Che poi ok, non hanno mai avuto un gran rapporto con le streghe. Eran più ossessionati di me quando mi rendo conto che guscio non si chiude più bene e rinuncio per un giorno alla cioccolata… e inizio a vederla ovunque! (una volta ho pure morso Sco che aveva un sassolino nero che sembrava un cioccolatino che diceva “mangiami mangiami”… robe che mi spacco un dente! Alla fine tutta una roccia mi ha tuffata dentro un vasetto di Nutella che non mi sopportava più: dice che tanto gli scienziati hanno scoperto che la cioccolata non ingrassa invece per quel che mi riguarda non esistono studi che mettano in discussione la mia capacità di stressare chi incontro… boh!) Quindi figuratevi se sentono parlare di streghe ora: pensano a una vendetta e si metton paura… Oppure sono quelli che non tifono Roma e quindi hanno paura che la loro squadra perda la partita (sì, perchè Lotito adesso ha rivelato il segreto dei giallorossi: vincono grazie alla magia… tipo che ci sono fattucchiere varie sugli spalti che fanno l’incantesimo confundus… chissà se hanno già controllato nella sfera se vincono il campionato!) Fatto sta che se ti scagli contro qualcosa almeno lo fai per il verso giusto perchè han paura che sia invocare spiriti maligni. Ma non erano fantasmini che vengono a sgranchirsi le ossa? E allora il mio unico neurone ha sguazzato allegramente (ogni tanto gli piglia così, poi si stanca e va in ferie una settimana perchè non è poi così eccessiamente resistente… infatti se mi vedete con un bernoccolo in testa non è perchè ho cozzato io, è lui che ha fissato troppo alto l’ombrellone nella mia testa quando si è steso sullo sdraio con una pinacolada d’alghe in mano) e ha tratto una confusione: ma come fanno a pensare una cosa del genere? Cioè, secondo loro c’è San Pietro che una volta all’anno dà la libera uscita a tutti? Cioè, se hai un credo lo porti avanti, non è che poi cambi idea perchè hai paura che si spendano tutto in dolcetti invece che in crisantemi! Io comunque sono dell’idea che i veri incantesimi li fanno i bipedi in carne ed ossa. Pensate solo a quei 13 che erano riuniti in Giunta oggi: han fatto passare il voto palese e in un unico Abracadabra han trasformato il giaguaro in iena e perfino alla colomba Alfano son spuntati gli artigli da falco!

cozza-news-halloween

Perchè se all’estero i politici si autocrocefiggono, qui mettono al palo noi?

Quanto piace far casino ai bipedi italiani! Non c’è nulla da fare, appena possono improvvisare una sceneggiata napoletana raggiungono l’apice. Anche i leghisti: è l’unica occasione in cui non importa nord-sud, si strilla nello stesso modo. Intanto oggi, con il loro bello stipendio assicurato, sia Camera che Senato hanno sospeso le sedute (tanto che fretta c’è? Siamo in caduta libera, non è che si rischia di finire da qualche altra parte!) Però bisogna ammetterlo che in tutto questo sono molto up-to-date: una volta urlavano e basta, adesso organizzano veri e propri flash mob. Mancherebbe un po’ di musica forse, ma tanto se le suonano tra loro quindi non si sente troppo l’assenza… Oggi le mie cugine spagnole anche ne hanno improvvisato uno: si son messe tutte a galleggiare a guscio aperto per una manciata di secondi. Tutte mute. Relax totale. Se la sono goduta un sacco. Poi è arrivata un’ondaccia crudele che le ha fatte rotolare tutte per mezz’ora e rischiavano l’arresto per vagabondaggio, però intanto hanno fatto il loro show. Qui non possiamo. Solo in Spagna un parlamentare si auto crocefigge… Però sai che carino se anche da noi si mettessero tutti in punizione! E’ che qui se un politico prende la parola e invece di urlare contro l’universo mondo se ne resta in silenzio a testa bassa gli altri piuttosto lo scambiano per un bersaglio e gli tirano addosso le freccette! A parte tutto, se davvero per una volta lo facessero qui anche pesce palla farebbe la faccia da triglia: se passano quelli del WWF poi lanciano l’allarme che è successo chissà cosa che in mare ci son tutti pesci lessi! Che poi non è sbagliato: ma mordersi la lingua invece che sparar cozzinate? Pure Renzi ci si mette. Vuol togliere i diritti acquisiti tipo la pensione ma ancora non è riuscito a spiegare a Marino che deve smollare il posto per il parcheggio. Che poi io dico: ma avesse una super auto sto sindaco romano… una Panda, e pure rossa! Che fa pugno nell’occhio parcheggiato davanti Palazzo Madama. (Come dire che io mi parcheggio in mezzo a un gruppo di sirene…) Insomma, uno si spacca le pinne a lavorare tutta la vita e gli tolgono pure il letto d’insalata. Un altro si fa qualche vasca in Transatlantico e ha un posto dove gettar l’ancora a vita… Strano, molto strano. E’ come se i delfini che trainano la biga di madreperla di Tritone avessero diritto di precedenza agli incroci pure quando son fuori servizio… Il problema di fondo è che il toscano non riesce a far capire le basi al suo amico pedalatore le cose basilari poi chissà come fa a convincere tutti gli altri. Che poi è simpatica sta cosa che ha presentato il programma e se esce fuori con “questi soldi qui devi metterli là”. Praticamente ha riletto in chiave 2.0 la canzone di Salvi! E quello proprio di macchine parlava! Vedete che tutto torna? Un po’ come pesce volante che si prende pure una boccata d’aria ma sempre in acqua finisce poi (e per fortuna, se si spiaggiasse poi sarebbe un macello: devi prenderlo al lazo e farlo volare tipo aquilone, che quello in altri modi non si muove!) Ma un po’ anche come i democratici che pagano per candidarsi così poi se s’aggiudicano il posto li hanno tutti indietro con gli interessi… Alla faccia della sinistra, questi sono imprenditori di se stessi! Quello che non torna è la situazione di Telecom e Alitalia. Alla fine han deciso che entra Poste Italiane nella compagnia di bandiera. Per tutti i ricci di mare che non capiscono perchè con loro nessuno fa mai il castagnaccio, con la puntualità con cui arriva la posta se uno è un attimo logico si fa due calcoli e pensa: ma se per comunicare in modo rapido mando una mail, per visitare un posto mi passo una giornata in Street View? Pure Telecom però è una granello di sabbia che ti raschia sul guscio. Pure il Papa che è abituato a far telefonate poi deve convertirsi a Skype! “Ciao, sono Papa Francesco, mi aggiungi ai tuoi add?” Ma guardate, qui tutti lanciano appelli per una telefonata, quasi quasi mando un segnale di bolle anch’io… Come? Dite non si sente? Ma il silenzio dice molto di più…

cozza-news-silenzio

Ecco perchè con questi politici non si riesce a progredire! Svelato il mistero

Oggi mi son resa conto che siamo in pieno autunno. (Sì, ok, lo so che non ci vuole un genio? Ma che vi aspettate da me???) E visto che tra un po’ è tempo di pensare ai calendari e quest’anno sono più che decisa a far Cozza-Aprile mi son messa all’opera (ogni anno mi ritrovo a far il mese di agosto e mi sbattono a far cucù dalla finestra di un castello di sabbia con un mini secchiello in testa a mo’ di cappellino-anti-insolazione). Aprile mi piace che è “dolce dormire” e tu, invece d’impanarti di sabbia, puoi startene stesa sul guscio con un cuscinetto d’alghe sotto la testa. Dovete sapere che Cozza-Aprile lo fanno sempre fare a qualcuna del villaggio Erba di Mare, solo perchè hanno più confidenza con ste striscioline verdi. E io sono seriamente intenzionata a farmi un prato più bello del loro. Solo che per riuscirci devi davvero saper far di tutto con le alghe, quindi ho iniziato ad allenarmi giocando a liana. Basta trovarne un ciuffo di rampicanti e saltare dall’una all’altra. Solo che dopo un po’ uno va in automatico e neurone mio se non lo punzecchio sempre s’addormenta… tipo letargo proprio! Al che mi son messa a far blazare di palo in frasca anche lui. E sapete che ho scoperto? Che voi italiani siete gli unici bipedi che se toccate il fondo pur di non far la fatica di darvi la spinta vi costruite una pala e scavate. (Poi non ho mai capito se volete sbucare fuori dall’altra parte o sperate di trovare il petrolio, magari un giorno me lo spiegate…) Tipo il governo, pur di non trovare una soluzione sensata fosse una decide di tornare sui suoi passi per l’Imu. O forse no? Perchè non si capiscono bene neanche loro. Del resto hanno appena rifatto comunella (Mussolini a parte, ma tanto ce l’ha anche con Alfano, giusto per par condicio: colpiamoli tutti e non pensiamoci più!), non è simpatico ricominciare tutto il teatrino, anche perchè non cambia il copione e dopo un po’ annoia… Fatto sta che pur di non guardare oltre quel buco nero in cui si sono infilati stan là. Ecco, forse a guardare in modo un po’ diverso è Renzi, ma quello è il sangue toscano: è dal 1300 che han imparato a risbucar fuori “a riveder le stelle” (ecco, Dante era uno che ne sapeva e infatti l’hanno cacciato! Praticamente è tipo l’antenato dei cervelli in fuga!) Che poi lo dice anche l’Ocse che l’Italia ha la maglia nera per quel che riguarda le competenze alfabetiche, poi non è che ci possiamo meravigliare se non si capiscono tra di loro… In effetti è anche penultima in quelle matematiche. Al che si capisce tutta la crisi in cui ci si ritrova… E’ che poi qui c’è proprio chi rema contro. (Non è che lo faccio a posta a usare paragoni marinareschi, io parlerei anche di volare, decollare e cose così, ma lo capite anche voi che se pure Alitalia è rimasta a corto di carburante… ma dove vado? Almeno in acqua uno aspetta un’onda o una testuggine che traini!) Fatto sta che se tutta quest’estate tra albergatori e ristoratori si lamentavano del calo del turismo e l’Arena di Verona inizia a dire che i cantanti che non sono lirici devono presentare i progetti di allestimento molto prima del concerto, lo capite anche voi che stan bombardando l’economia per affondare la città. Cioè, è un po’ come il Motor Show di Bologna, son cose che richiamano il pubblico, visitatori, gente che da qualche parte deve pure alloggiare… Poi se si eliminano tutte queste cose non resta davvero che la tv. Solo che pure là son tutti un po’ Salomè e vanno in giro a chieder teste. Alla Rai vogliono su un vassoio quella di Fico, a Mediaset intanto han fatto saltare quella della Raffaele e dei due velini. Ma siete strani: prima a far tutte le lotte possibili immaginabili per fermare la violenza sulle donne, per la strumentalizzazione del corpo femminile ecc… Uno prova a mettere due cervelli femminili e due corpi maschili e fa flop, buco nell’acqua che sono arrivati gli schizzi fin qua. Per forza poi i carabinieri si ritrovano davanti a un ragazzo, in strada, che sguscia fuori dai suoi vestiti e non ci capiscono più nulla! I compari del bipede in questione sono fuggiti mentre i militari si chiedevano: “oddio, ma siamo finiti ai provini di Ricci?” Ecco, non preoccupatevi, si torna allo status quo anche in tv. Io di mio dopo tutto questo salta salta ho deciso che se dormo non piglierò pesci ma magari loro pigliano me e la cosa non è proprio sicurissima. Così me ne sono andata allo scoglio dove sta Raperonzolo (e fa le ferie anche lei, mica 365 giorni all’anno in una torre) e le ho chiesto se aveva visto pesce quattrocchi che è un amico suo: ho deciso che mi faccio prestare gli occhiali, mi prendo un po’ di libri e faccio Cozza-Settembre, che quella è sempre contenta di studiare. Magari alziamo pure un po’ la media dell’Ocse!

cozza-news-raperonzolo

Indietro tutta!

La questione dello spazio per me è un qualcosa di più complesso che organizzare una rivoluzione cozzosa e conquistare il mondo (e pure qualche pianeta… sapete com’è, più si è piccoli e più si hanno manie di grandezza! Comunque non preoccupatevi, che al momento sono troppo impegnata a sistemar ciuffo che con i primi refoli di aria autunnale si arriccia e i boccoloni non ne vogliono sapere di stare in ordine. Lo capite da voi che non ho tempo per pensar altro!) Comunque oggi mi sono sentita davvero in sintonia con un bipede che s’è incastrato in un sottopassaggio pedonale. E se non ha preso bene le misure colpa sua? Non c’erano cartelli a far notare che non era per il transito delle auto, mica colpa sua! Ovviamente quando ne ho parlato con Monsieur Le Gamberet ha subito fatto il saggio dichiarando che invece d’impuntarsi a far le scale con l’auto poteva metter la retro… Da che chela! Lui che se ne va all’indietro senza specchietto e se incrocia una nave ormeggiata invece di fare il giro (che lo costringerebbe a cambiare direzione) se la percorre tutta tipo montagna… e gli va anche bene che non becca mai l’oblò della cambusa aperto oppure poi ha tutto il tempo della marinatura per chiedersi perchè non sì è mai deciso a imparare come si cambia marcia… Comunque dicevo che il poveretto mi ha fatto ricordare di tutte le volte che sono andata io in gita alla barriera corallina e m’incastravo negli anfratti più stretti: lo ammetto, proprio le misure non le so prendere, ma tutta colpa di guscio! E’ talmente aerodinamico che basta un’onda che ama far scherzi per spingermi… Un po’ come i simpatici del Pd che hanno rinchiuso Bersani in una stanzetta che al solo pensiero ho bisogno di salire in testa a Scoglio per non farmi venire un attacco di claustrofobia! Chissà se c’è almeno una finestrella per guardare all’esterno e gettare uno sguardo a quello che accade nel mondo… tipo per rendersi conto di quello che succede al di fuori della sua testa. Che in fin dei conti tutti a pensar male dei suoi “amici-nemici” di partito che l’hanno voluto segregare… ma se c’ha pensato da solo! Un po’ come il cugino di Le Gamberet che a furia di non ascoltare le aragoste addette al traffico non ha mai voluto svoltare ed è finito dritto tra le fauci del grande squalo bianco! (Poi tutti a dar la colpa al pinnato: ma se stava dormendo a bocca aperta colpa sua?) Che poi la cosa ironica è che alle ultime due elezioni alla fine han fracassato in due: Bersani e Berlusconi. Sì, ok, solita retata di 10milioni di voti per il Pdl, fatto sta che se entrambi i loro partiti avessero corso da soli il governo lo vedevano come un pirata che non si ricorda da che occhio non ci vede e si mette due bende per sicurezza. La differenza è che uno è finito in un anfrattino e l’altro si è trasferito a Palazzo Grazioli, che pure se sceglie i domiciliari ci sta comodo… Forse è tutta questione di ego: infatti il primo s’è defilato l’altro ha deciso che se deve lasciare lui la poltrona di porta dietro tutti i suoi: dimissioni di massa. Sehhh! Io sarò pure cozzina ma un neurone mi basta per capire che come minaccia è più bluff di quando dicono che tutto quello che fanno è per il Paese… Ma neanche se mi si spalanca guscio sott’acqua dal ridere me la bevo! Che poi son simpatici che dicono una cosa e dopo mezz’ora dicon l’opposto: tipo per creare vortice di confusione e vedere se ci finisce dentro qualcuno per effetto centrifuga… Che vi posso dire? Io son solo contenta che ho il mio spazio bello largo su Sco così posso osservare bene dall’alto e seguire i movimenti a distanza: col cannolicchio che mi faccio prender per guscio!

cozza-news-spazio

Inizio a pensare che qui qualcuno si rivolgerà a San Siro…

Secondo me il jat lag dev’essere devastante. Non lo posso dire con certezza perchè ora che si passa da un continente all’altro a nuoto uno si abitua gradatamente luna dopo luna, però mi dà l’impressione che viaggia viaggia poi confondi giorno con notte e non capisci più se stai sognando o le cose capitano sul serio. (Poi magari hai anche qualche visione tipo squali che volano ma quello capita pure se incappi in un’alga allucinogena…) Fatto sta che poi i bipedi con quest’abitudine fanno delle affermazioni che ti vien voglia di strapparti il ciuffo estirpando i peletti a uno a uno con una chela di granchio. A me s’è spalancato guscio a sentire Pattinson che ha paura di morire a 27 anni. Ora, ognuno ha le sue paranoie. Pure a me ogni tanto s’infila in testa un pensiero con forma di riccio che mi punge ovunque in qualsiasi modo lo rigiri, però non mi son mai dondolata sull’idea di poter finire catturata in un acquario e obbligata a saltare nel cerchio! (Al massimo mi spaventa un po’ l’area 54, ma da brava razza aliena è un timore fondato…) Comunque, io capito che per tanti anni ha fatto il vampiro e si è talmente immedesimato col personaggio da convincersi di essere immortale (spero non al punto di andarsene in giro a mordere poveri animali sul collo, al massimo le mani a leggere le critiche…) però… c’è vita eterna e vita eterna! Cioè, Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin… questi li conosciamo pure noi e ci facciam i monumenti di sabbia nel pantheon sommerso che si trova alla quarta duna e due relitti a destra dopo le Colonne d’Ercole… Però, per tutti i tentacoli del calamaro che redige le liste delle STAR (Strane, Rare & Articolate Riflessioni), eran tutti musicisti, maledetti e pure discussi. Ora, capito che Pattinson suona, ma sempre attore è, patinato e pure con il viso pulito più di quel gattino che tutte tutte le mattine, con le sue zampine, se lo lava (e lo so con certezza perchè il micio della filastrocca non sa usare il rubinetto e approfitta della vaschetta del mio amico Pesce Rosso.) Ma che si tuffa a fare nella piscina del Club 27? Mettiti tranquillo (tanto l’appello Remember Me l’hai già lanciato!) Comunque mi spiace che viva male i prossimi sette mesi per questo motivo, quindi penso che gli metterò in una bottiglia uno dei rotoli d’alga della nostra biblioteca e giela spedisco. E’ la biografia di Berlusconi. Trovatemi qualcuno con una vita (politica) più lunga della sua. Oggi ha chiesto pure a tutti di diventare “missionari” con Forza Italia. Che come concetto è interessante. Anche perchè ha davvero bisogno di un miracolo questa volta… Io comunque ho sentito alcune anguille che stanno riflettendo al riguardo. Il ragionamento è intorcolato come loro quando s’annodano, però ha un suo schizzo di ragionevolezza. L’ultima volta che è stato premier ha quasi affondato l’Italia. Poi è arrivato Monti che ha messo i salvagenti (buttando la gente in mari di lacrime) e l’ha risollevata. Visto che al momento lo Stivale naufraga che è un piacere, se glielo rimettete in mano questa volta ce la fa ad affogarlo una volta per tutte… Questo significa che noi ci ritroviamo con un altopiano acquatico e risolviamo il problema delle abitazioni: sapete quanti nuovi castelli di sabbia costruiamo! Ho solo una domanda: ma come santo di riferimento prende San Siro?

cozza-news-club27

Ma che puntiamo sul 18?

Poi dicono a me che basculo tanto, che sono instabile sul mio guscio, che se provano a farmi camminare in linea retta sembra che mi sia appena scolata una bottiglia di algabirra fermentata… A me? Io prima o poi mi fermo pure da qualche parte e in genere almeno la direzione la si capisce (poi se vado controcorrente magari ci metto un po’ ad arrivare però insomma, pure senza stelle di riferimento non mi perdo la bussola!) con Berlusconi invece neanche se attacchi un cartello alla Stella Polare per indicarla capisce dove sta andando. Colpa dei troppi striscioni che ha fatto vagabondare per aria quest’estate. Lui diceva: ok, sto aereo va verso nord. Poi (che mi sembra liscia come la pelle di un’anguilla come cosa) l’aereo torna pure alla base, quindi va in direzione opposta. Ecco, lui lo rivedeva passare e non capiva più dove si trovavano i punti cardinali. E’ l’unica spiegazione che riesco a darmi per questo “messaggio o non messaggio”. Opzione 1,2,3… Insomma, gli storioni erano ancora sotto forma di caviale quando ha iniziato a registrarlo e prima li ho visti che scodazzavano in giro riflettendo sul fatto che alle prossime elezioni possono votare pure loro. Ma lo manda in onda o aspetta a vedere quando le acque si calmano? No, giusto per farlo sapere a Pingu che voleva farsi un po’ di surf sulla sua lastra approfittando della bufera a Ostia: non vorrebbe cozzarci addosso nel tubo (catodico). Insomma, non c’è nulla da fare, voi bipedi siete onnipresenti e pure un po’ curiosi… Ore e ore di diretta dall’Isola del Giglio, che c’eran tutti i poveri pesci che non hanno potuto riposarsi un po’: in piena notte ancora a controllare che non ci fosse il reflusso altrimenti sai che capriole. Loro assonnati che volevano andarsene a far la nanna tra le braccia delle ninfee e tutte queste telecamere appiccicate. Pesce palla per poco non moriva asfissiato a furia di trattenere il fiato: hey, lo schermo ingrassa, lui non voleva passare per una mongolfiera sommersa! (Adesso però non pensiate che sia stato Polipo a ingrafittare la Concordia: quelli che si annoiavano alla fine si son messi a intrecciar le alghe per fare delle corde di riserva) Insomma, voi siete sempre ovunque ma ospitalità zero: ma vi pare che appena un simpatico coccodrillino vuole giocare a letto a castello in camera vostra lo cacciate a forza. Ma solo perchè ha quei dentini un po’ affilati? In fin dei conti se avessero aspettato che si svegliasse avrebbe scodinzolato pure un po’ di saluto. E poi almeno offrire un po’ di latte, con quello che costa. Oppure indicargli il rubinetto e dargli un bicchiere di birra… (no, ok, avete ragione, se beve poi diventa troppo ciarliero e vi assicuro che discorsi paludosi come lui non li fa nessuno..) E’ che per voi c’è sta cosa che tutto sia un pericolo. Due cose ha in testa la maggior parte di voi: malafede e donne. Voglio dire, pure i grattacieli che ricordano Marilyn… ma perchè, guscio non vi sembra abbastanza areodinamico? Ho pure ciuffo che è adattissimo come antenna… A proposito di antenna, bisogna che mi sintonizzi bene per la giunta… Ho solo una domanda: ma anche quelli che devono votare hanno priorità Champions? No, perchè questo potrebbe essere un problema. Magari decidono di salvarlo per non deprimere troppo i rossoneri, anche perchè diciamocelo, con tutti sti infortuni un po’ alla deriva già ci sono… Comunque per sicurezza più che puntare sul 18 io metterei le mie conchigliette sulle calende greche…

cozza-news-18settembreberlusconi

Se hanno già fatto tutto… tocca inventarsi qualcosa di nuovo!

Non è mica facile entrare nel Guinness dei Primati. Sfogliavo il nuovo libro e mi sono resa conto che hanno già fatto un oceano di cose. Poi diciamocelo, ce ne sono alcuni che richiedono una costanza che io riesco ad avere solo quando ripeto “la costanza è una cosa noiosa”. Voglio dire, c’è Serena la Sirena che s’è immersa nell’idea di fare il record del sorriso più duraturo dell’Oceano. In non riesco a raggiungere la durata neanche di quello del Mediterraneo. Non è che io sia una musona, intendiamoci, è che mentre sto facendo sorriso sorriso mi nuota in testa un pensiero che mi stupisce e la mia espressione passa da 🙂 a :O. A quel punto uno deve ricominciare tutto da capo, solo che io sto già pensando ad altro. Ho provato anche a battere il record d’immobilità assoluta ma dopo un po’ o mi addormento o mi vien voglia di sgranchirmi un po’. Quindi mi serve qualcosa di più rapido. Quello che mi verrebbe bene è l’attraversamento del Polo in scivolata (una volta mi allenavo con la squadra di bob dei pinguini e devo ammettere che me la cavavo) solo che si staranno pure assottigliando i ghiacci ma… avete idea di quanto freddo fa??? Mica voglio finire congelata. A questo punto non mi resta che concentrarmi sulle mie caratteristiche e forse forse in un’attività potrei riscuotere un discreto successo: chi ha la testa più in alto delle nuvole (sì, lo so, voi bipedi dite che ce l’avete “tra”, ma io riesco ad andare ben oltre: anche perchè in genere uno s’immerge tra i suoi pensieri, io ci affondo proprio. Poi serve un retino per ritirarmi fuori! Indovinate un po’ a chi tocca farmi tornare con il guscio sulla sabbia…) Sco’, che è sempre pronto a offrirmi un consiglio (e pure a farmi un complimento…) ha detto che potrei provare a vedere quante macchine fotografiche riesco a rompere prima di farmi un autoscatto, però qui poi è sorto un dubbio grande come un transatlantico (non se primo piano o a mollusca intera): ma al naturale o con un filo di trucco? Perchè adesso c’è questa nuova moda di postar immagini senza trucco. C’è finita pure Beyoncè nella rete… con la crisi che c’è, mandiamo a spasso pure i paparazzi!  Chissà se loro avendo tempo a disposizione se ne vanno a spasso per boschi a raccoglier funghi come Burlando… Che poi uno non può neanche godersi un po’ di natura in tranquillità che iniziano a criticarlo. Ma esattamente, che ci facevano in Twitter durante il Consiglio? Si allenavano per fare il record di multitasking? Hey! Forse ho avuto un’idea per il mio: ma secondo voi quante cozzinate riesco a scrivere in un unico post???

cozza-news-record

Cozza vs Crozza: 1-0!

L’avete mai vista una balena nascosta dietro la barriera corallina? Nenach’io! E non è tipo la storia dell’elefante che non si nota perchè è un campione a nascondino. E’ che Whally sghignazza come una pazza pensando che è la volta buona che riesce a vincere la Conchiglia Cup e si fa uscire gli spruzzetti dalla schiena. Tana per lei! Ce n’era solo una di balena che sembrava un Pesce Camaleonte tanto era brava. Solo che poi s’è mangiata Geppetto e quello le faceva falò nella pancia pensando che lo sfiatatoio fosse una canna fumaria: come fai a confonderti se ti traini addosso un comignolo? Insomma, oggi ho avuto una giornata da sudare più una fetta di melanzana sotto sale. Dovevo fare una prima selezione per la Nazionale Italo-Mediterranea e ora che i pesci sushi hanno appoggiato la proposta giapponese di introdurre nascondino alle Olimpiadi devo scovare anche i membri di quella squadra. Io metterei tre cannolicchi, tre pesci roccia e qualche dentice occhione che con quella vista vede pure attraverso gli scogli. Però dicono che le squadre devono essere equilibrate e quelli del Polo son per lo più pesi medi e massimi, quindi devo variare un po’. Insomma, all’ora di tramonto ero lessa e volevo andare a farmi un massaggio di olio di limone per sciogliere un po’ i muscoli del musetto (stateci voi tutto il giorno a soffiare un pesce fischietto!) E’ che la Spa ha riaperto la sezione scolastica così mi son trovata obbligata a farmi fare il ciuffo dai granchietti apprendisti. Morale: le rughe erano tutte belle distese (i calamari non se ne lasciano sfuggire una, hanno proprio tentacoli per ste cose) ma in testa avevo una specie di antenna ricoperta di gel d’alga che mi si poteva usare come freccetta in un torneo. Scoglio appena mi ha visto (a parte farsi venire i crampi a furia di ridere) mi ha piazzata in testa perchè ha detto che così la tv si vedeva meglio e non mi sono più potuta muovere. Fortuna che ha preparato gli spiedini d’alga e pomodorini di mare, almeno non son rotolata giù dalla fame. Fatto sta che mi son dovuta seguire il suo zapping invece che starmene a prendere la tintarella di luna. Non mi ha neanche fatto vedere la partita dell’Italia perchè è in sciopero-calcio da quando Higuain gli ha ferito il cugino con un tuffo mal riuscito (io ho ancora un dubbio: ma se un calciatore mette un piede in fallo, c’è da fidarsi poi in caso di rigore?) Comunque, sguazza e risguazza tra i canali, abbiam cozzato su Crozza! Ammetto che lui ha quella “r” in più rispetto a me, ti cambia la vita, però mi son presa una soddisfazione sul bipede della satira televisiva: l’ho fregato sul tempo! Ha fatto il riassunto di quello che è successo quest’estate perchè in effetti l’hanno mandato in ferie troppo presto (ma io l’avevo detto che i comici si rodevano come pannocchiette di mare che le trasmissioni terminavano prima del processo a Berlusconi!) e alla fine ha pure dovuto chiedere la grazia per Berlusconi: e per forza, adesso deve recuperare la vasca di vantaggio che mi son presa! Non preouccuparti Maurizio: per gli altri processi ti ha aspettato!

cozza-news-crozza