La rivincita delle forme!

E finalmente qualcuno l’ha capito che le sirene esistono! Cioè, ma io sto qui a parlare a vuoto quando racconto di tutti gli allegri esserini che popolano mondo mare? Comunque non mi meraviglio per il fatto che a farne parlare in Italia sia stata Tatania Basilio, del Movimento 5 Stelle. Se non ne capiscono loro di creature mitologiche e di ibridi. Cioè, le sirene sono metà umane metà pesci. Loro sono metà grilli metà cittàdini (non è che si chiamano grillini per nulla! E non ditemi che credete alla favola che hanno preso questo nome perchè son tutti figli di Grillo. Questi avevano l’idea di far la voce della coscienza tipo Grillo Parlante. Non gli è venuto perchè io non ho mai sentito una coscienza usare termini volgari, offendere, non rispettare quando gli altri hanno la parola e ammazzare il tempo a flash mob, ecc… – in poche parole, preferire il Paese dei Balocchi all’Aula – quindi adesso provano con la co-no-scienza…) Comunque, qui mi sembra che mentre tutto si srotola come un mulinello impazzito gli scienziati cercano di distrarre ogni bipede con cui hanno a che fare con nuove scoperte. A parte le sirene, adesso hanno lanciato la teoria del “paradosso del firewall di un buco nero”, ossia che l’orizzonte di un buco nero sarebbe protetto. A cosa serve in parole povere una simile scoperta? Che se io quando non riesco a risolvere un problema o mi dispero pr qualcosa gioco a stunk stunk con guscio e voi bipedi tirate testate al muro, adesso ci sentiamo tutti meglio perchè pure i buchi neri quando non capiscono come mai quello che entra da loro non ne esce hanno una superficie su cui sbattere. Praticamente tipo Triangolo delle Bermuda che non comprende bene perchè tutti parlano male di lui e ha la possibilità di sfogarsi contro il fondo marino. Ma non è questa la cosa che creerà una rivoluzione: fondamentalmente serve perchè il cubo di Rubik ormai è un po’ preistorico come passatempo e per rassicurare le meteorine televisive che quando ci finiscono dentro da qualche parte finiscono… Quello che realmente rappresenta la scoperta di un nuovo mondo emerso carico di possibilità è che io sono più intelligente delle acciughe e delle sogliole! Vero che solo a saperlo vi cambia la vita? Ebbene, non lo dico io, sono stati quei bipedi tutti cervello di Oxford! Hanno concordato sul fatto che sedere grosso e fianchi larghi sono indice non solo di buona salute ma anche d’intelligenza! (Che è la versione moderna dell’attrattiva femminile: una volta si pensava che bacino largo e seno abbondante indicava capacità di riproduzione e visto che servivano braccia per il mantenimento familiare era ottima come prospettiva, ora la sopravvivenza non è tanto della specie quando economica e un cervello che funziona è più interessante di un bel soprammobile inguainato e mega truccato!) Come mai? Perchè significa che c’è una scorta di omega 3, che fanno lavorare il cervello e servono pure per mantenere in forma l’organismo. A me viene solo da chiedere se il sedere alto li fa arrivare prima alla testa, però resta il fatto che non possiamo negare l’esistenza della forza di gravità… Comunque, questa scoperta porta con sè un oceano di ragionamenti. Solo al primo lancio di rete uno capisce perchè la terra ferma stia allegramente naufragando. E’ risaputo che dietro un grande uomo c’è una donna immensa, ma visto che il maschio non ha tutto sto acume preferisce la belloccia che rispetta i canoni imposti: ossia sederino piccino picciò come due perline appaiate… Chiamasi crollo dei grandi uomini! La seconda è che i media preferiscono le donne stupide. E infatti non è che son proprio degli esseri illuminati quelli che si affamano e stroncano in palestra invece che prendere in mano un libro solo per fare gli stacchetti in tv… Insomma, un bel sedere è intelligente! A questo punto non resta che capire come metterlo su in tempi rapidi… che da voi è un miracolo riuscire a nutrirsi… Cioè, pensate che ora danno pure la sabbia da mangiare ai bambini (chissà se è per evitare che diventino intelligenti abbastanza da capire che strana specie c’è al governo…) Ma come diamine si fa? Ok che ci fanno le formine quando sono al mare e fan pure le tortine di fango, ma poi non è che quando vanno in mensa scolastica giocano a Mamma casetta con le bambole. Questi han pur bisogno di nutrirsi! Tanto più che recentemente si è anche scoperto che per alcuni è l’unico pasto della giornata. Che poi mi meraviglia siano proprio gli adulti a far ste cose: son gli stessi che se non mi scolo io di dosso tutta la sabbia mi sputacchiano fuori perchè “striscia” sui denti! Comunque tanto per cambiare all’estero son più furbi. Sarà che è più freddo, han più grasso corporeo per mantenere la giusta temperatura e si conservano meglio i neuroni. Han fatto una torta decorata con diamanti… e prima di ingollarla li han tolti! Scommettiamo che se al Tanka arrivavano le aragoste rivestite di rubini questi pur di non dover lasciar qualcosa agli altri buttavan giù tutto?

cozza-news-mense

Il continuo balletto del PD… che lo fa retrocedere sempre un po’

Adesso forse ve ne convincete anche voi, visto che l’ha dichiarato un gruppo di scienziati svedesi: se canti in gruppo… “ti passa”! E dire che son secoli che cerchiamo di spiegarvelo. Abbiamo perfino il comitato delle sirene costituito appositamente. Loro vengono vicino a riva, si fanno vedere in tutto il loro splendore e cantano, si spazzolano i capelli, cantano, si guardano allo specchio, cantano, fanno acrobazie, cantano, ridono, cantano… Insomma, il messaggio dovrebbe essere chiaro a chiunque (a parte che sono delle narcisiste come pochi, intendo): fate gruppo, lasciate che la voce scivoli sulle note e starete subito meglio. I bipedi hanno spiegato che il battito del cuore si sintonizza, lo stress cala, la pelle si rigenera e così via. Insomma, vien voglia d’infiltrarsi nel primo gruppo che si trova e dar fiato all’ugola. Io mi faccio una passeggiata sui fondali e sento musica ovunque. Poi mi guardo attorno ed ecco tutti questi colori che sembrano abbinati alle note. Infine guardo un po’ oltre e vedo un tritone arrabbiato che cerca d’inforchettarsi una triglia però hey, ho mai detto che da noi è tutto perfetto? Allora mi chiedo: ma perchè quelli del PD non creano un bel gruppo a cappella? Pure un’air band che forse è meno complicato! Voglio dire: a suonarsele di santa ragione sono fantastici in fin dei conti. Se la cavano bene anche con i balletti: avanzo io, indietreggi tu e viceversa, purchè il partito non scoppi. Poi ogni tanto qualcuno s’impunta e si mette a urlacchiare come se fosse un pesce elettrico:”Se non mi passi la mozione tiro fuori il teaser”. (Si sono modernizzati anche loro. Per fortuna adesso hanno capito che se lo usano sott’acqua qui finiamo tutti fritti!). Però se ci pensate sono esseri mutaforme: mai una volta che Letta dia retta ai suoi e il Pd che fa? Gioca a gambero gambero. Pure con le dimissioni di Alfano: niente da fare, prima sbraitano e poi la buttano sul “Grande capo, decidi per noi”. Il problema di fondo è che Omero vi ha rovinati tutti. Ha fatto legare Ulisse all’albero della nave quand’era in vista delle sirene dicendo che erano crudelissime (ma povere loro, ma l’avete mai vista un’orca arrabbiata?) e da allora picche che le ascoltate. Ecco, se il Pd avesse il coraggio di tuffarsi una buona volta e farsi uno stage con uno dei nostri cori sicuramente poi qualche punto su cui convergere riuscirebbe pure a trovarlo. (Io sospetto che Civati una capatina l’abbia fatta: è l’unico con la chioma fluente se ci fate caso!) A me il PD ricorda una comitiva di pesci ambasciatori mediterranei quando va a fare visita alle tribù oceaniche. Quelle hanno i grandi squali che sguazzano vicino al confine (mica per altro, è che se si avvicinano a riva per far quattro chiacchiere con qualche granchio sicuro beccano degli umani che iniziano a urlare terrorizzati e loro sono sensibilissimi ai rumori). I mediterranei sono accompagnati da un sirenetto con il tridente sempre impugnato: ovvio che ancora prima di parlare mostrano i denti. I piccoletti si danno alla fuga perchè non è ora di partecipare a un banchetto in qualità di pietanza e dicono a tritone di andare avanti. Al che si ritrovano tipo 20 contro 1. Che deve fare? Saluta e ringrazia per l’ospitalità e torna indietro. Ecco. I democrat sono uguali: partono in gruppo, ne resta uno eppure stonato. Ma gli altri sono diventati tutti solisti?

cozza-news-pd