Non sono strana: sono inversamente comprensibile!

Oggi ho avuto una giornata più piena di un calamaro ripieno che straborda! Tanto per iniziare ho dovuto aggiornare la cronaca mondiale, che non è mai una passeggiata. E’ che ieri sono arrivate le balenottere telegrafiste all’Elba e son rimaste un paio d’ore a sguazzare e lanciare messaggi. Spruzzo lungo, spruzzo breve, spruzzo breve, lungo lungo, breve lungo e così via. E in un paio d’ore se ne raccontano di cose che son capitate oltreoceano. Io da brava appassionata di pomodorini di mare sono rimasta colpita dalla povera Michelle che ha l’orto svaporato a causa shutdown. A parte qualche bipede gli unici giardinieri regolari che ci stan dietro sono degli scoiattoli e ora pure una volpe, però che ci volete fare: la codata se la cava relativamente bene quand’è tempo di vendemmia (ammesso che le viti non siano troppo alte, se no poverella anche lei, salta salta ma non ci arriva!) i mangianoccioline sono perfetti per il trasporto: schizzano via più rapidi di un pesce pilota sulla griglia di partenza! Per il resto non san bene che raccogliere, si capiscono meglio quando c’è il guscio! (Io infatti me ne tengo distante: ogni volta che no incrociato uno mi ha scosso per sentire che rumore facevo neanche fossi uno di quelli ovetti con la sorpresa dentro!) Comunque adesso telepatizzo con qualche amico di là e consiglio di mandarli tutti a lezione da Gary Miller: se è riuscito a far crescere una zucca da 900 kg qualcosa ne saprà pure. Comunque a sentir parlare della moglie del presidente americano che pensa all’agricoltura penso che su queste cose gli americani sono un giro di boa più avanti: mica puoi dire a uno di loro che son braccia rubate all’agricoltura, perchè si bilanciano in famiglia. Insomma, è una cosa seria, mica come in Italia dove il ministro dell’Agricoltura è convinto che la lontra sia un uccello… Ma il problema in Italia è che i politici amano eccessivamente il loro lavoro: se lo vogliono sposare proprio. Il che va bene, mica scuoto ciuffo per questo. Il problema è che all’interno di ogni gruppo s’innamorano tutti di una cosa. Che so, nel Pdl tutti di Berlusconi e cercano di tagliarsi la testa a vicenda per stargli più vicino, nel Pd della carica di Segretario e si fan gli sgambetti a vicenda. Peggio di due spose che arrivano all’altare e si trovano con un unico uomo che le attende! E’ che poi se tutti si accapigliano per forza l’oggetto del desiderio resta in mutande: non fa più nulla nessuno. Vabbeh, in Italia ci si finisce tutti. Pure chi è vestito adesso fa lo strip tease in strada: e poi dicono che è perchè non hanno nulla da nascondere e allo stesso modo i politici non dovrebbero fare il voto segreto. E’ che non s’è capito perchè in Italia nessuno riesca più a manifestare vestito: ma adesso che arriva il freddo mandate anche le proteste in letargo? Comunque anche qui capita di accapigliarsi, anche se in genere di mezzo c’è sempre qualcuno che viene dalla terraferma. Tipo oggi, Scoglio che adora aver sempre le roccette in movimento ha deciso che voleva fare come il tipo che ha costruito un parco giochi tutto a mano. Il bipede c’ha messo 40 anni, lo capite anche voi che uno abituato che sopporta tutte le mie maree la pazienza l’esaurisce con le mie cozzate quotidiane quindi non ci pensa a farmi tutte le giostre, però mi ha montato una stupenda altalena. Al che ho invitato pure Boccetto, Meow e Polpetta a provarla. (Sì, lo so, non riuscite a capire come si faccia ad andare tutti d’accordo: semplice, lingue diverse, non ci capiam proprio benissimo quindi ognuno intende a modo suo e non fa arrabbiare gli altri tanto da litigare. Se no ci limitiam a fare invece che a parlare: e che ci vuole! Qui stiam in mare o in spiaggia in fin dei conti, mica al Parlamento!) Insomma: prima volta che per poco non ci spinniamo-scodiamo-sciuffiamo a vicenda! E’ che mica potevamo averne 4 di altalene: e chi spinge? Comunque alla fine ci siamo ricordati che mica ci sposavamo il seggiolino quindi ci siam alternati. Comunque è stato simpatico che abbiam chiarito subito: in fin dei conti la vita è come un film… Solo che non riesco a spiegarlo a voi bipedi: ogni volta che questionate su qualcosa bisogna aspettare sempre le puntate successive tipo soap opera… Ma poi le fate scoppiare le bolle???

cozza-news-giocare

Ma “svergogniamoci” tutti!

Ma io non ho capito. Volevo mostrare un sito a scoglio (non un nuovo lido dove appoggiar le rocce, parlo di internet) e sono arrivata tutta boccheggiante e con il ciuffo scompigliato per dirgli “Guarda guarda, svergognano i pelosi a quattro zampe in rete… questi combinaguai!”. E lui si è messo a controllare tutte le foto e mi fa: “E la tua dov’è? Tu la prima dei vergognosissimi!” Io? Io piccola cozzina simpaticamente dondolante? Io che per non far danni passo ore a intrecciar alghe, curare l’orto di pomodorini di mare e far conserva? Io che se gli si scompiglia quel fungo che ha in testa mi faccio prestar gli aghi dal riccio di mare per rammendarglielo ben ben? Io che se solo mi dice che il giorno dopo mi porta a qualche festa elegante mi stiro ben bene il tubino e dormo con un cannolicchio in testa per far boccolo? Ma secondo me con tutto il maltempo di questi giorni le onde gli han smosso un po’ la testa e non ragiona bene. Del resto se si è spostata anche la Condordia che gli si siano scompigliate le idee a lui ci sta… Comunque dicevamo di questi simpatici fagotti di pelo che vongono svergognati in rete. Che poi non capisco. Teoricamente loro dovrebbero far compagnia ai bipedi (almeno così si chiamano, anche perchè le dame non esistono più, al massimo ci son le badanti oggigiorno…) e appunto combinare qualcosa è proprio uno dei loro doveri (io se vedo un cucciolo con l’aureola in testa mi preoccupo che sia un po’ depresso, e poi che te lo prendi a fare un animaletto da compagnia se sta tutto il giorno a dormire?) Insomma, tutti fissati con le diete e poi se il piccoletto di casa si mangia il pranzo non si capisce che si è sacrificato per non far ingrassare il bipede che lo sfama? (Che poi magari l’umano in questione decide di andare a far jogging e la povera bestiola è costretta a trotterellargli dietro anche se è l’ora dello stretching in cuccia) Comunque ho una domanda che mi sguazza in testa. Ma un sito dove gli animaletti svergognano i bipedi? Cioè, che so, prendiamo tutti quelli che in un modo o nell’altro sono “colpevoli” di tutte queste aziende che passano in mano straniera. Tipo i politici che si godono la navigazione in transatlantico da anni e non han mai guardato fuori dall’oblò per capire quant’era mosso il mare là fuori? Adesso pure l’Alitalia se ne vola via. Che di questo passo si finisce a far tutti gli operai perchè nei quadri dirigenti dall’estero ci mettono persone di fiducia loro, mica vengono a pescarle tra i neo laureati dello Stivale. Del resto che fiducia dai a chi esce da una scuola italiana? Neanche i politici italiani la difendono! Oggi c’era la Santanchè in tv che si è indignata vedendo un servizio su uno studente universitario che galleggiando nella sua totale ignoranza dei fatti del mondo spiegava che non sa rifarsi il letto. (Ammetto che il mio primo pensiero è stato: se la Pitonessa se lo ritrova davanti lo sbrana senza neanche masticarlo) E lei ha spiegato che suo figlio 16enne lo sa fare, che lui studia all’estero e fuori dall’Italia i giovani si rendono indipendenti prima… Voglio dire, talmente tanta fiducia nel sistema che non è che lo manda all’estero a fare l’Erasmus o un master, addirittura a 16 anni… come dire che dopo la scuola dell’obbligo tanto vale andare a raccoglier conchiglie in spiaggia se non ci si può permettere di studiar fuori… Di sto passo invece che fuga di cervelli avremo le fughe delle carrozzine! Secondo me non si accorgono sempre di quello che stanno dicendo comunque. Ogni volta hanno delle buone intenzioni e finiscono per silurarsi da soli. Io li manderei tutti a scuola da Scoglio, che lui è talmente abituato a giocare a pallottoliere con i sassolini che sa metter in fila tutte le idee (non come me che me le perdo per strada perchè mi distraggo… fortuna quasi tutte sanno nuotare e prima o poi mi ritrovano!)

cozza-news-svergognata

 

Dopo tanti balletti politici, “domani è un altro giorno” sembra quasi una minaccia…

Dovete sapere che qui sott’acqua anche noi abbiamo le nostre valutazioni. Cioè, non è che uno fa sempre quello che gli pare e piace, fosse anche stare a lucidarsi le scaglie tutto il giorno, e nessuno dice nulla. Ci mancherebbe! Se fosse così ce ne staremmo sempre tranquilli a contare i granellini di sabbia e non ci saremmo mai evoluti… Fatto sta che ogni tanto ci arrivano degli osservatori in incognito che studiano ogni situazione e alla fine spediscono un papiro d’alga con le loro conclusioni tra le quali la QI (Quota Imitativa). Ossia, è risaputo che voi trascorrete un sacco di tempo ad aggrovigliarvi i pensieri, in tanti studiate e poi fate dei ragionamenti da paura (nel senso che se una sardina li sente poi si sloga le pinne da quanto veloce schizza via urlando un terrorizzato ARGHHH!) ma se vai di rasoio di Occam alla fine sfoltisci sfoltisci e ti rendi conto che la capacità di rapportarsi con la realtà è uguale minore a zero. Noi abbiamo quindi il dovere di capire quali sono i punti chiave, riunirci (ogni quanto tempo dipende un po’ dalle ondate di assurdità che vediamo) e stilare una lista di cose che vanno riviste. A questo punto la portiamo alle stelle di mare che devono comunicarla alle loro cugine che stan per aria che a loro volta la traducono dal boccheggiamento alla vostra lingua e la notte ve la spiegano. (Cioè, non è che si dice che la notte porta consiglio tanto per…) Ecco, se la situazione cambia, significa che abbiamo fatto bene il nostro lavoro e iniziate a ragionare come Nettuno comanda, altrimenti noi veniamo declassati ma voi siete a rischio meteorite perchè la prossima volta diciamo alle stelle di urlarvi le cose invece che bisbigliarvele perchè a volte proprio non ne volete sapere di sentire! Fatto sta che proprio oggi ci sono arrivati gli esaminatori. In effetti di solito nessuno li nota, son peggio di Potter quando s’infila il suo mantello, ma oggi era impossibile. Cioè, noi ormai neanche ci meravigliamo più di quello che succede, ma se vedi dei tartufi di mare con l’espressione da triglia ovvio che capisci subito che sono degli stranieri! Questi sono arrivati pensando che fosse una cosa logica: uno froda il fisco, viene condannato, prende e va in prigione. Cioè, fila la cosa. Tipo Monopoli che neanche passi per il Via. Ovvio che avevano l’aria di chi non ci sta capendo un’alga fritta! Al che abbiamo capito subito che la cosa era parecchio grave. Cioè, noi c’impegnamo pure, ma se continuate a eleggere sempre gli stessi non è che siamo attrezzati per miracoli così grandi! Fatto sta che quando ho visto la terza seppia completamente svuotata d’inchiostro ho capito che gli esaminatori stavano scrivendo come pazzi e non è mai un buon segno. Non restava altro che ipnotizzarle e farsi raccontare tutto per filo e per segno (lo so, non si fa, ma ad assurdità estreme estremi rimedi!) Al che bascula bascula / guardami guardami hanno spiattellato tutto e noi siamo corsi ai ripari. Dovete sapere che gli esaminatori ci avevano proposto tutti come compagnia di danzatori girovagi. Cioè: niente più un Mare Nostrum, avremmo dovuto vagabondare senza fissa dimora saltando sulle pinne a ritmo di musica tutto il tempo. Avevano proprio scritto: “Se tutto quello che ottengono sono simili balletti, non possono fare altro che allestire spettacoli di basso livello”. Se proprio proprio qualcuno di noi poteva trasferirsi a Las Vegas e lavorare in qualche casinò, perchè è chiaro che se qui i politici prendono le decisioni lanciando una moneta significa che il gioco d’azzardo ce l’abbiamo nel DNA… (ma mica vero! noi oggi scommettavamo le conchiglie dei paguri che tanto poi quando si svegliavano tiravano fuori le zappette e tornavano a casa loro! Era pure per esaminarli in orientamento!) Per fortuna noi qui abbiamo la nostra squadra di oratori d’eccezione: come riescono a rimettere le cose a posto loro nessuno ci può! (Mica vinciamo i mondiali di segnali di bolle ogni anno per nulla!) Insomma, a nostra difesa abbiamo spiegato che 1- se una persona ha un ego così mastodontico gli rimbalza addosso ogni cosa che non lo riguardi, quindi neanche il grande squalo bianco potrebbe farci qualcosa. Al massimo si sentirebbe dire che anche lui è nella lista dei perseguitatori… Punto 2- se un giaguaro (con tutte le sue macchie ancora!) sbrana un caimano, uno non ha più tempo per guardare le stelle e deve iniziare a riflettere seriamente su questa cosa… cioè, a livello di simbologia esattamente che vuol dire? Tipo Cavaliere che morde la coda del cavallo? Che una parte è predominante e se sì quale? Cioè, anche noi siamo confusi a questo punto… Infine, 3- ma come fai a consigliare gente che quando sta per essere ammanettata urla “mi faccio arrestare solo da Calcaterra“??? Cioè, qui abbiamo un cortocircuito tra realtà e fiction che uno si sveglia la mattina e non sa dove sta di casa il mondo, figurati il cielo! Ovviamente si sono convinti tutti gli esaminatori, ci hanno anche promosso perchè hanno detto che siamo ancora troppo bravi ad avere un neurone sano a testa visto i rifiuti tossici che girano… Dopo di che, tutti con in testa la nostra chiocciolina da laureati li abbiamo salutati. Adesso son cannolicchi amari per i norvegesi: da loro stanno ancora chiedendosi “Cosa dice la volpe”, pensa a che livello di evoluzione sono arrivati! Almeno da noi uno si chiede come fa il coccodrillo… Che la volpe dica che l’uva è acerba lo sanno anche i pinnati appena usciti dall’uovo! Ok, ora vi saluto che devo andare a insegnare a Scoglio come si fanno le finte (che io mica ho ancora capito perchè quelli del centrodestra facciano i balletti quando il loro leader è presidente di una squadra di calcio… ecco, già da qua uno avrebbe dovuto capire che stava per arrivare un’onda anomala che ne avrebbe spostati un bel po’!)

cozza-news-balletto