Se Letta intravede Manhattan… io mi faccio quattro chiacchiere con Allen!

Premesso che io dichiaro a tutte le onde che passano che mi piace perdermi per scoprire cose nuove (che a volte è carina come cosa, poi se in effetti devi arrivare da qualche parte non è il massimo) solo perchè faccio fatica ad orientarmi pure dentro guscio, io la geografia bipede non la capisco. Mi sfugge qualcosa. E non sono un asso neanche con le equazioni (a me fate contare i granellini di sabbia ma pochi per volta, se no mi distraggo che mi vien voglia di giocare con gli stampini!) Ecco, detto questo (poi non dite che devo esser sballottata come una lattina solo per sgasarmi un po’: con tutte le premesse che faccio sto cercando di capire di che sono esperta a parte sparar cozzinate e intrecciare i capelli delle bambole così poi Bersani può star “qui qui qui a pettinarle”) dove sbaglio se affermo che Berlsuconi ne saprà zero di storia, ma Letta ne sa meno di geografia? Cioè, io di quella bipede di certo non sono esperta, però qualcosa mi ricordo di bassipiani oceanici e autostrade acquose (le chiamate fiumi voi se non sbaglio) da quando ero un baby-cozza che sedeva sugli scoglietti di scuola con la sua fedele seppiolina prendi-appunti accanto (io dettavo e lei sputacchiava inchiostro, che io tutt’oggi è più facile che me lo spruzzi sul guscio piuttosto che sulla pergamena d’alghe: quella ha 50 sfumature di verde, mi spiace macchiarla, invece sul mio tubino non si nota!). E quello che so per certo, visto che da piccola quando andavo alle riunioni dei mollu-scout me lo ripetevano sempre, è che noi qui abbiam molto più spazio da esplorare di voi possessori di polmoni. Quindi: l’Atlantico, per usare una terminologia appropriata, è un Oceano di spazio. Se io parto da un luogo, trasvolo sta distesa infinita e atterro al primo aeroporto che trovo, significa che quando sono in vista della torretta dei piloti ci sono. Giusto o da sgusciare? Allora, che cannolicchio dice adesso Letta? “Stiamo facendo la trasvolata dell’Atlantico e già si vedono i grattacieli di Manhattan”. L’atterraggio – prosegue – è previsto “per la fine del 2014, con le tasse che scendono, la crescita che c’è e i primi segnali dalla lotta alla disoccupazione”. Ma se è partito ad aprile con il giuramento, e già vede Manhattan, ci mette più tempo a trovar parcheggio in pista che a farsi il viaggio? No, perchè se è così io soffrirò pure un po’ il mal d’aria che non è il mio elemento, ma meglio cambiar pilota subito! E io capisco pure la teoria dei piccoli passi (cioè, penso sia tipo quando io fischietto in spiaggia e bascolo lentamente per evitare di faticare troppo in qualche attività, ma qui stanno giocando a statue di sale e neanche si sono imbattuti in Medusa! Cioè, ma son presi talmente male che Babbo Natale quest’estate li ha avvisati che tutti gli elfi del mondo non potevano creare le leggi di cui avevano bisogno loro entro l’anno e bisogna aspettarne un altro? (Coniglio Pasquale io l’ho visto: si era spacciato per Bianconiglio ed è schizzato via quando gli han chiesto se poteva metterle dentro l’uovo e portarle in Parlamento: là c’è la Pitonessa: ma quando lo vedi?) Io la metafora comunque proprio non me la spiego, sempre che non abbia la vista da falco lui e si sia confuso di partito: tipo che se votano la decadenza fa cadere il governo lui senza che ci si metta in mezzo l’altra metà delle larghe intese. Così poi può andar in giro pure lui a dire che non è colpa sua. Comunque i toni sono proprio quelli di Berlsuconi: promesse a raffica e fantasie irrealizzabili. Cioè, certe vette d’utopia non le tocco neanch’io quando gioco a farmi sparare in aria dalla fontanella di madam La Balenienne! Comunque ora che mi fa pure l’esempio del volo io un dubbio ce l’ho: rapace sì… ma mica aquila!

cozza-news-manhattan

Se volete girateci attorno… basta che non facciate i gamberi!

Voglio essere totalmente onesta con voi: un mare di volte, quando i bipedi fanno qualche dichiarazione, ho bisogno che un granchietto mi scriva i sottotitoli nella sabbia. (Facciamo sul bagnasciuga tanto dopo due minuti dite l’esatto contrario quindi non serve tener nota di tutto!) Alcune volte ho proprio bisogno che mi ci facciano un disegnino così riesco a farmi il quadro della situazione. In questo caso usano dei rettangoli di madreperla, così io poi alla fine ci faccio saltare sopra scoglio che me li riduce in frammenti e posso farci un mosaico che tanto è risaputo che infiorellate sempre un po’, quindi io sfoltisco un po’ qua e là e mi tengo il concetto bonsai che resta. Però questa volta altro che figurina: mi serve un intero album Panini! Ma che significa “decaduto o meno, in Senato farò un Vietnam”??? Cioè, alla Guerra dei Vent’anni ne aggiunge altri 15? Oppure è pronto a sacrificare il suo esercito per poi ritirarsi quando non vede più via d’uscita? Oppure lui sarebbe tra le forze insurrezionali filo-comuniste? E nel frattempo facciam operazione revival e tornano in voga gli hippies? (Che poi mai capito perchè si chiamano figli sei fiori se fumavano l’erba!) L’unica cosa grandiosa sarebbe che si rifà Woodstock, il problema è che tocca farlo con i vinili che musicisti così in giro li vedo solo quando m’intrufolo nei sogni di Sco’ (tanto da brava roccetta dorme come un sasso, neanche se glieli solletico con ciuffo si sveglia!) Comunque, in attesa che tiri fuori la Guerra del Golfo e visto che non capirò mai che intendeva dire, volevo farvi una domanda: ma voi, quanto ci fate affidamento sulle parabole? Perchè qui siamo in periodo “Ritorno del figliol prodigo” e l’idea che mi sguazza in testa è che l’abbiate presa un po’ come le favole: che han sempre il lieto fine ma non vi dicono mai come continua. E’ come quando le principesse si sposano e vissero tutti felici e contenti… ma avete mai sentito parlare di divorzio? Insomma, là si vede il figliolo che torna, il padre che ammazza il vitello grasso e l’altro figlio che rode. Poi il genitore spiega e, si presume, fan festa tutti assieme. Qui Berlusconi ha Alfano che lo vede come un padre, lui è tutto contento che è tornato all’ovile e si prepara pure a servirgli il governo… ma Angelino “non si comporta da bravo figlio”… E si meraviglia pure? Ma guardate che bisogna spiegarvi tutto! Alfano mica fa parte di quel 37% che per tirare avanti chiede una mano ai genitori: è “figlio” di una brava parentopoli. “Papi” suo gli ha trovato un bel posto al senato… Insomma, ora se vuole crescere sa che deve camminare sulle sue gambe (o volare con le sue ali da brava colomba con il suo rametto della pace pronto per quando terminerà il diluvio di scontri…) Qui lo sappiam tutti: gli unici baby che una volta cresciuti tornano indietro son i gamberetti, ma quella è natura loro, non possiamo fargliene una colpa! E poi loro sono geneticamente preparati: mai visto uno che vada a sbattere. Nel mondo emerso funziona al contrario: non ce n’è uno che ne esca indenne. Balo è tornato al Milan e già Raiola sta cercando di capire come cambiare la marcia e rimetterlo in moto: per ora gli è venuto solo di cambiare in folle! Pure la Oxa dopo tutte le polemiche prima aveva deciso di non esibirsi e poi è tornata a ballare… ed è caduta! La morale è: sempre avanti, che a fare il gambero rischiate di far la frittata… e finirci dentro voi con tutte le zampe!

cozza-news-avanti

Da grandi responsabilità… derivano tante rughe!

Non c’è nulla da fare: da piccoli son tutti più carini. Poi i casini logorano chi li ha! Lo sapeva anche SpiderMan che se ne andava in giro a dondolarsi sulle liane (vabbeh, ragnatele, fa unguale, sempre cose che penzolano sono!) e a ripetere che da grandi poteri derivano grandi responsabilità. Come mi è venuta quest’idea dello spessore di un fossile di baccalà? Oggi basculavo in cerca della cabina per le elezioni (poi mi han detto che se anche è italoamericano non potevo votare per il sindaco di New York e nulla… non capisco perchè!) e quando c’è da votare mi esalto perchè come faccio le crocette io non le fa nessuno: tutti han fretta e fan due stanghette, io penso sia una grande opportunità e mi ci applico. Infatti disegno sempre due rametti intrecciati con tanto di foglia in cima (che mi ricorda un poò ciuffo mio quando taglio e lui rispunta!) Comunque, cerca ricerca non vado mica a cozzare contro una cabina? Io pensavo fosse Doctor Who che mi portava a far un giretto, invece era solo una vecchia cabina per le foto segnaletiche di mondo pinnuto. Sì, lo so, si chiaman fototessera… ma avete mai confrontato l’effetto finale? Comunque, ripensando ai vecchi tempi in cui ci s’infilavan dentro per rinnovare i documenti (adesso fanno il riconoscimento di lisca, loro. A me foto non le han più fatte al quinto obbiettivo rotto… va a capire perchè! Dicono che basta sentire come stono per riconoscermi…) e mi è venuta un po’ di nostalgia per il passato. O forse mi è venuta perchè ho visto il video nuovo degli 1D che ripercorrono l’infazia… E pensavo appunto che il potere invecchia. Basta vedere Obama. Con tutti i grattacapi che gli son piovuti addosso io immagino che se potessi entrare nella sua testa troverei un migliaio di neuroni che fan vortice tenendosi le mani in testa e ripetendo “chi me l’ha fatto fare, chi me l’ha fatto fare…” E adesso sono un po’ preoccupata per De Blasio che insomma, a me spiace per questo invecchiamento precoce e pure il futuro sindaco della Grande Mela più qualche bruchetto da estirpare se lo ritroverà. Comunque io avrei votato lui, così, giusto per far vedere che non è tutto il Dna italiano intrecciato strano, è che a qualcuno è venuto così. Basta vedere che discorsi strani fanno. Io dico sempre che avendo due metà di guscio complementari mi contraddico da sola (e infatti le litigate migliori le faccio sempre tra me e me rimbalzando da una parte all’altra tipo pallina da ping pong) però, è normale che una del Pd vada a Ballarò e dica che non è in discussione la fiducia al governo o alla Cancellieri ma che quello che successo, pure se legale, è l’ennesimo esempio di quello che dà, parafrasando, una verniciata di repulsione alla politica italiana. Però non la si tocca. E pure lei ha detto: se il popolo dice che devo andarmene me ne vado. Ma se il M5S vuol fare mozione di sfiducia pure se non guardi tv e ignori popolo del web lo sai che voglion tutti che vai a farti una nuotata al largo… Insomma… aggrovigliati e contraddittori. Fatto sta che son tutti là (tranne la Ligresti che è casa! Sta a vedere che carceri tra un po’ esplodono per quanto son infilati stile sardina i detenuti e son tutti più sani dei pesci… perchè è vero che i pesci son sani: si tengon in forma facendo nuoto tutti i giorni!) Comunque, io sto tranquilla che non ho posizioni di rilievo nè grandi responsabilità a parte non far seccar sale su Scoglio e tenergli in ordine i sassolini quindi non mi preoccupo dell’invecchiamento precoce… direi che noi due siamo praticamente identici a una foto di quando eravamo cuccioli… e non dite che non siamo carini!

cozza-news-età

Ricevere un dolcetto? Meglio uno scherzetto… non ingrassa!

Per tutti i ricci di mare che si stanno cucendo il vestito da castagna, a volte davvero io non riesco a trovar un’ancora di logica in quello che dite! Oggi me ne stavo tranquilla con Scoglio a incidere dei secchielli abbandonati (e che vi posso dire, le zucche mica ci arrivano saltando sul picciolo in spiaggia!) per metterci poi dentro delle candele quando mi è arrivata tutta trafelata la seppiolina dei messaggi istantanei (che vi posso dire, a voi suonano al campanello e iniziano a cantare gli auguri oppure si metton sotto la finestra a far la serenata… da noi arriva seppietta che scrive sullo specchio d’acqua) e inizia a impiastricciarmi tutto il mare d’inchiostro ripetendo “non si può, non si può! pericolo!”. Sembrava impazzita tipo Bart Simpson quando nella sigla continua a scrivere alla lavagna. Solo che poi a un certo lui prende e se ne va in skate, questa l’ho dovuta caricare a forza sul primo surf che è passato perchè era davvero inquietante. Il fatto è che s’è messa paura che arrivino i pesci spada a buttarci festa di Halloween per aria. Perchè ci sono i cristiani che ce l’hanno con “i sanguinari dei pagani” e quindi dicono no alle celebrazioni del 31. E con la loro tolleranza son partiti con la crociata contro qualsiasi mascheramento nella vigilia di Ognissanti. Che poi ok, non hanno mai avuto un gran rapporto con le streghe. Eran più ossessionati di me quando mi rendo conto che guscio non si chiude più bene e rinuncio per un giorno alla cioccolata… e inizio a vederla ovunque! (una volta ho pure morso Sco che aveva un sassolino nero che sembrava un cioccolatino che diceva “mangiami mangiami”… robe che mi spacco un dente! Alla fine tutta una roccia mi ha tuffata dentro un vasetto di Nutella che non mi sopportava più: dice che tanto gli scienziati hanno scoperto che la cioccolata non ingrassa invece per quel che mi riguarda non esistono studi che mettano in discussione la mia capacità di stressare chi incontro… boh!) Quindi figuratevi se sentono parlare di streghe ora: pensano a una vendetta e si metton paura… Oppure sono quelli che non tifono Roma e quindi hanno paura che la loro squadra perda la partita (sì, perchè Lotito adesso ha rivelato il segreto dei giallorossi: vincono grazie alla magia… tipo che ci sono fattucchiere varie sugli spalti che fanno l’incantesimo confundus… chissà se hanno già controllato nella sfera se vincono il campionato!) Fatto sta che se ti scagli contro qualcosa almeno lo fai per il verso giusto perchè han paura che sia invocare spiriti maligni. Ma non erano fantasmini che vengono a sgranchirsi le ossa? E allora il mio unico neurone ha sguazzato allegramente (ogni tanto gli piglia così, poi si stanca e va in ferie una settimana perchè non è poi così eccessiamente resistente… infatti se mi vedete con un bernoccolo in testa non è perchè ho cozzato io, è lui che ha fissato troppo alto l’ombrellone nella mia testa quando si è steso sullo sdraio con una pinacolada d’alghe in mano) e ha tratto una confusione: ma come fanno a pensare una cosa del genere? Cioè, secondo loro c’è San Pietro che una volta all’anno dà la libera uscita a tutti? Cioè, se hai un credo lo porti avanti, non è che poi cambi idea perchè hai paura che si spendano tutto in dolcetti invece che in crisantemi! Io comunque sono dell’idea che i veri incantesimi li fanno i bipedi in carne ed ossa. Pensate solo a quei 13 che erano riuniti in Giunta oggi: han fatto passare il voto palese e in un unico Abracadabra han trasformato il giaguaro in iena e perfino alla colomba Alfano son spuntati gli artigli da falco!

cozza-news-halloween

Certo che gli italiani quando ci si mettono…

Se c’è una cosa che sanno far bene gli italiani è picchiar duro. Intendiamoci, bipedi malfidati, sto parlando di attività agonistiche. Oggi Clemente Russo è diventato Campione del Mondo (ri-diventato dovrei dire. Anzi, lo specifico che se no qui qualche suo tifoso se la prende e mi spinna talmente forte che tra una settimana Scoglio deve andare a “Chi l’ha vista quella cozzaccia?” – non chiedetemi perchè, ma siamo le uniche subacque con il ciuffo talmente tanto sopra il pelo dell’acqua da riuscire a perderci anche in una pozzanghera – solo perchè sto ancora rotolando dalla botta…) E riflettevo… anche alle ultime Olimpiadi, gli azzurri sono andati a medaglia quando si è trattato di boxare, sparare, spadare (sì, lo so, si dice tirar di scherma o fioretto, ma mi si rompeva l’equilibrio e io sono un esserino molto equilibrato: infatti gioco a dondola dondola sono per trovare la posizione perfetta!) Ma che è sta cosa? Cioè, non è che se la cavino male anche in qualche altra disciplina, però se ha a che fare con un qualche aspetto violento viene meglio. Sì, ok, mica la Vezzali incide le V sugli avversari (anche perchè probabilmente il primo pensiero di uno che non ha visto l’incontro sarebbe: “Ops, son tornati i Visitors???) nè la Rossi prende di mira qualcuno, però… provate a far due chiacchiere con D’Artagnan o qualche anatra e vediam che ne pensano di lame e mirini… Da quando fan meno falli i calciatori pure la Nazionale è uscita dal Ranking: ma guarda te se neanche più prendere a calci una palla deve riuscir bene… Ecco, quindi mi chiedevo “chissà come mai sta cosa…” Che poi un pochetto irruenti voi bipedi lo siete pure, chiedetelo a Gasparri! Si è ritrovato ad essere spintonato da una donna… che dev’essere stata proprio una furia visto che il politico se l’è data a gambe levate. Che poi in Italia è un fuggi fuggi generale peggio che quando Squalo Bianco se ne salta fuori dicendo “ho un leggero languorino”. Il problema è che una volta c’era Ambrogio pronto a passargli cioccolatini, poi un giorno quel denti affilati che non è altro se l’è presa perchè nei suoi non c’erano mai i bigliettini con le frasi e a farne le spese è stata proprio la povera razza (e se non porta bene il vassoio lei, chi?) Cioè, tra grillini che fuggono dal movimento, Alfano che fugge da Berlusconi, Renzi che rifugge dalla vecchia idea di Pd… qui più che governo delle Larghe Intese c’è il Governo Puzzle… e non c’è un pezzo che sia al posto giusto! Comunque riguardo ad Angelino c’è da dire che si sta avviando sulla strada dell’allievo che supera il maestro: intanto ha imparato a snocciolare ricatti vari e lanciar minacce. Qui Berlusconi era talmente impegnato a star con il naso per aria a seguir gli svolazzamenti di falchi e colombe che non s’è accorto della serpe in seno… (capito perchè poi a me ripetono sempre “attenta a dove parcheggi guscio?”: uno non sa mai che può succedere 3 millimetri sotto il naso!) Comunque non è che le stoccate arrivino solo in politica, è proprio chi può apparire da qualche parte che le spara a raffica. Metti Mino Raiola che adesso attacca la stampa che inventa le notizie: ce l’ha con la storia del tutor di Balo e poi che i media stan troppo addosso al suo giocatore. Adesso, non è che un po’ non se le vada pure a cercare anche lui, però l’agente ha fatto un discorso più ingrovigliato del mio ciuffo quando vado controvento. Del tipo: se va avanti così lo porto via dall’Italia che qui è sotto assedio mediatico come a Manchester… Io non sarò ferratissima in geografia bipede però… per allontanarlo dai media dove lo porta? Lo iscrive al campionato intergalattico? Insomma, sto ragionamento è come quando qui c’è burrasca: il mare non fa una piega… è tutto increspatura!

cozza-news-boxe

Cosa faremo di quei 60 minuti in più?

E finalmente cambiamo l’ora! Guadagno 60 minuti che va sempre bene come cosa perchè ogni volta che iniziano i saluti di bentornata alla luna mi resta sempre qualcosa non depennato dalla lista. Tipo in questi giorni dovrei sferruzzare una sciarpa d’alghe per Scoglio ma ancora non son riuscita a filarle bene con calma. Tra le altre cose devo riflettere un po’ su sta cosa dei pinnati che si stanno bipedizzando. Tutta colpa di quei cavi per le intercettazioni che han messo sott’acqua: qui sentiam tutto quello che vi raccontate e c’è chi è facilmente impressionabile e si stampa in testa cose strane. Tipo Balotelli che dà una manata al cameraman di Mediaset. Poi capita che una balenottera pensa che sia una cosa che fa moda e pummete! Vede una telecamera che la spia e la spinna via! Povera, c’è rimasta malissimo che non ne hanno parlato tutti i tg. Non ha capito perchè se lo fa lui succede un putiferio e per lei zero. Adesso sta pensando di farsi anche l’account Twitter, che sai mai… C’è solo il problema che con quelle pinnone che si ritrova per pigiare un tasto copre metà tastiera… Magari le facciamo arrivare una mega cinturona con un sensore che manda tweet in automatico. Come quello che hanno inventato in Grecia. Loro l’hanno messo addosso a un reggiseno però insomma, qui potrebbero usarlo solo le sirene quindi dobbiamo pensare a qualcosa di alternativo. E poi volevo organizzare qualcosa di carino per quelli di Google. Hanno iniziato a mappare anche i mondi sommersi, no? Allora pensavo che visto che ci son le automobili di Google Street View che ritraggono le cose più incomprensibili del mondo (alcune superano pure una cozza parlante e blog-scrivente, il che è tutto un dire!) non vorrei restassero delusi quando arrivano con i sottomarini. Insomma, che so, magari dico a pesci sega e martello di fare una specie di cavallo di Troia a forma di testa di Berlusconi, che da là non sai mai che può uscire. Sta a vedere che è come la Tommasi che sente le voci e riceve suggerimenti di far cose strane. Avete presente quando si vede in un cartone animato che spunta l’angioletto da una parte e il diavoletto dall’altra che dan suggerimenti opposti e alla fine si prendono forchettate/aoreolate a vicenda? Ecco, secondo ma a lui capita uguale. E’ più contraddittorio di me quando le due metà di guscio non ne vogliono sapere di mettersi d’accordo. Solo che lui non ha angioletto ma Angelino e poi come davoletto s’è preso Balo (e l’ha pure pagato caro per farlo tornare in Italia dall’Inghilterra) e lo capite da voi chi dei due soccombe. Cioè, ti arriva Alfano con queste alette bianche tipo colomba che prova a portare un rametto d’ulivo (cioè, proprio Ulivo-Ulivo, che per le larghe intese va bene tutto) e fa il gentile perchè insomma, lui s’è fatto il nido comodo su quella poltrona, mica gliela possono portare via così. Dall’altra gli arriva l’attaccabrighe che mostra i muscoli stile incredibile Hulk e suggerisce di artigliarli tutti neanche avesse l’aquila come logo… (infatti Berlusconi i suoi li chiama falchi che non vorrebbe mai si confondessero e iniziassero tutti a tifare Lazio, che là c’è uno solo che comanda e se ha una squadra di calcio per quella bisogna parteggiare). Fatto sta che prima dice confermo il ruolo e dopo due minuti fa fuori proprio Angelino. Che adesso non sa più che squadra incoraggiare ai prossimi mondiali se non può più urlare Forza Italia! Comunque secondo me quelli che non si sono presentati oggi sono quelli che preferiscono guardare al futuro. Cioè, ritorna Forza Italia? Significa che si ricomincia da capo? Anche con tutti i processi? Si ri-comprano politici, ri-finisce in tribunale, ri-assiste al Rubygate? Ma sta mirando a fare la Guerra dei Cent’anni? Perchè la vedo lunga ancora… Lo capite anche voi che tutti assieme sono troppi per un’intera vita! Fatto sta che alla fine hanno vinto i tutti muscoli… E a me è sorta una domanda: ma a loro un tutor non lo prendono?

cozza-news-orasolare

La politica italiana… crea dipendenza!

Non so se dipenda dal fatto che vi abbiano insegnato che Dio creò l’uomo a sua immagine e somiglianza, fatto sta che ho l’impressione che per non essere da meno vi piaccia manipolare un po’ le cose, creare nuove specie e simili. Tipo questa storia del Frankenfish: ma io dico, ma almeno siate originali! Cioè, partire da qualcosa che esiste son capaci davvero tutti! Che poi non ho capito sta cosa del miscuglio tra anguilla e salmone. Domanda: l’idea è venuta a un parlamentare italiano? Perchè fa molto larghe intese: la prima striscia ai piedi di chi comanda (ossia Berlusconi a quanto pare, miracoli di una condanna all’interdizione), il secondo va controcorrente tipo che mentre tutti i presidenti esteri mirano al balzo in avanti qui c’è il premier ben contento di mantenere lo status quo. Sì, ok, Legge di Stabilità, il concetto è quello. Comunque, se non inventate accoppiamenti, infausti, nuovi, vi date alla riesumazione. Ma pure i pesci che giocano a “bel pinnato addormentato” in pescheria non siete in grado di lasciar in pace? Loro se ne stanno là a farsi la settimana bianca in mezzo al gelo, ma giusto per rilassarsi un po’, e adesso vi mettete a spruzzarli con questo spray per svegliarli e dar loro un’aria più fresca. Ma voi passate troppo tempo ad ascoltar Veltroni che recita “Sinistra rimembri ancor quel tempo in cui c’era Berlinguer immortale…” E ce lo ricordiam tutti! Il problema che non c’è un successore di Berlinguer da nessuna parte all’orizzonte… ma neanche oltre! So che un po’ di tempo fa un tritone aveva pensato di fare il sirenetto di turno, farsi spuntar le gambe e candidarsi portandosi dietro il suo acquario di consiglieri (tanto là tra pitonesse, giaguari, falchi e via dicendo non si meraviglia nessuno se arrivano pure un po’ di pesci. Ma perchè lo chiamano Transatlantico poi e non Arca di Noè?) Era quasi arrivato a presentar la lista, Vento in poppa, quando ha sentito due che discutevano e parlavano di Porcellum e Mattarellum. Il momentaneamente-bipede ha pensato: “Ok, io ho il mio forchettone, ma mica voglio iscrivermi a un corso di cucina” e s’è rituffato nel Tevere. Ora appena sente nominare la politica scuote la coda sconsolato e dice: “Ci si mangiano tutti là” e se ne va! Insomma, una delle poche cose buone che siete riusciti a fare son stati gli Oreo… e c’è la fregatura pure là, che creano dipendenza. Che non è proprio la peggiore in assoluto ma insomma, neanche salubre. E’ che uno lo capisce pure che la gente ha bisogno di zuccheri: serve perchè han tutti il fegato amaro ormai! Uno riequilibra un po’! Comunque ne parlavo oggi con Scoglio e mi salta fuori che io pure assomiglio un po’ al biscotto. Almeno, anch’io ho due metà di guscio. Solo che non sono così dolce. E non so neanche se provoco proprio dipendenza… magari un po’ di mal di testa sì a furia di bascula bascula! Comunque se ci pensate la cosa è geniale: è l’unione di due metà in posizioni opposte ma che mostrano la stessa faccia (cioè, la parte “ricamata” sta all’esterno). Praticamente come Alfano! La faccia è sempre quella, solo che poi a seconda di dove si trova dice cose che più diverse non si può. Tipo invoca l’intervento dell’Europa per quel che riguarda l’immigrazione e quando la Ue dice “ok, Angelino, allora ci pensiam noi” il diabolico risponde picche! Insomma, che vi posso dire: la politica italiana crea a sua volta dipendenza (e nuoce pure a portafogli e salute), un po’ come le telenovelas… Anche la trama si sviluppa nello stesso modo: intrighi, tradimenti, colpi di fulmine… senza mai andare a parare da nessuna parte!

cozza-news-oreo

Temo i politici… anche quando portano doni!

Non sappiamo se essere contenti o no. Il violino del direttore d’orchestra del Titanic è stato messo all’asta e venduto a una cifra record. Qui l’unica cosa che ci auguriamo è che lo trattino bene. A noi subacquei la musica piace, magari le ninne nanne del mare in bonaccia sono un po’ soporifere (motivo per il quale sembriamo tutti belli rilassati… è effetto camomilla all’ennesima potenza in realtà!) però ci troviamo bene. Insomma, se lo lasciavate ai cannolicchi flautisti lo trattavamo bene. (Sì, lo so, voi avete i mastri liutai, ma i cannolicchi esperti di strumenti sono soliti accordarli dopo aver soffiato nel loro guscio per controllar la nota, quindi noi abbiam i mastri flautisti. E che ci volete fare? In fin dei conti mica li mandiamo a spasso da voi a raccattar mini bipedi come faceva il musicista de Il flauto magico!) Insomma, sulla terra ferma il povero violino era finito dimenticato in una soffitta, sapete qui quanti concerti al chiar di luna avremmo fatto??? Questo per dire che a respirar fuori dall’acqua le priorità cambiano. E anche il modo di percepire le cose. Che ne so. Se c’è un falò su una spiaggia, una pentola e degli spaghetti, a me si accende una lampadina in testa che mi fa dire: attenzione, pericolo! E via! Chi mi rivede? Ecco, da voi è proprio dalla notte dei tempi che appena uno prova ad avvisare non ci fate caso. Ma in generale: alla prima affermazione partono gli Yeeeeee e i Buuuuu. Dai tempi di Laocoonte proprio. Cioè, uno dice: “Temo i Greci anche quando portano i doni” e gli altri rispondono allegramente: ok, beviti un Martini altrimenti no party (sì, lo so, voi la conoscevate in modo un po’ diverso, ma quella era la riscrittura successiva: non c’è ancora Clooney a far da testimonial e non volevano precorrere i tempi. Diciamo che si adattavano meglio i serpenti, anche perchè erano lungimiranti: ve lo immaginate che macello poi far statue con la bottiglia in mano?) Comunque, quella è una frase da ricordare. Avrebbe fatto bene a farsi un post-it pure Biancaneve, ma stava tutto il tempo a chiacchierare con gli usignoli e quelli si sa che sono un po’ volatili come memoria… Ecco, comunque, se un politico porta “in dono” la promessa di un aumento in busta paga, io fossi in voi un po’ le antenne le rizzerei. Anche perchè, diciamocelo: Letta è tutto fiero della nuova Legge, ok? Che non piaceva per nulla a Fassina. Ora si son parlati e il premier se ne salta fuori con “avanti pancia a terra“. Ehhh??? (Qui stiamo tutti con gli occhi stile pesce lesso da allora anche se siamo gusciati) Ma che vuol dire? Cioè, qui ognuno dà la sua opinione. Ovviamente le prime a prender la parola son state le anguille, che quando si parla di pancia a terra son sempre presenti. Per loro infatti significa che il programma del governo è quello di strisciare serenamente. Poi abbiam avuto i Pesci Angelo che sono i teologi del gruppo e han subito iniziato a disquisire che essendo sulla terra ferma allora è più giusto parlare di serpenti (che appunto, portano doni, e portano pure la mela… ma essendo politici italiani c’è da aspettarsi il bruco dentro, così, giusto per effetto sorpresa) Stranamente ha detto la sua anche il grande squalo bianco, che a sua volta ha un pensiero fisso. Dice che Letta è appena tornato dagli Usa quindi sicuro ha in testa i Marines… quindi andiamo in guerra? Beh, tanto pacifisti no, che pure con sta fissa degli F-35… Alla fine son riuscita a conoscere anche l’opinione di pesce mormora (ovviamente ci vuole un po’ per sentirla quando c’è baraonda, ma mica si chiama così perhè se ne va in giro a urlare!) Comunque, secondo lei è un modo per dire che si tengon bassi e cercan di passare inosservati che qui la Merkel tra un po’ frusta tutti quelli che non vivono un’esistenza di penitenza mista a dolore e con una spruzzata di noia (lei la chiama austerity, giusto per praticità) Io pure ho la mia idea. Visto che si chiama Legge di Stabilità, per evitare capitomboli (che stonerebbero più di me quando mi diletto negli acuti) uno sta direttamente steso e ha risolto il problema… Beh, certo, almeno finchè non incontra una buca!

cozza-news-serpente

Ma TRISE, è TRISTE senza T?

Certo che questa cosa della TRISE suona davvero male. Peggio di quando cammini sulla spiaggia e trovi una di quelle conchiglie che ti fan assistere in diretta a qualche litigio … Sospetto non lo sappiate, ma quelle che voi pensiate siano fatte apposta per far ascoltare a voi il rumore del mare, in realtà sono le nostre ricetrasmittenti (mica potevamo fare una scatoletta nera, non si confonde nel panorama!) e a seconda di quella che beccate seguite in diretta una qualche conversazione. Ovviamente le stazioni da cui trasmettono sono definite. Non è che qui abbiamo un Grande Tritone come Zuckerberg che infiocina i fatti nostri e se li rivende… In genere prendiam alcune grotte e le adattiamo a sala conchi-grafica. Poi a seconda dell’onda che tira andiamo a registrar qualcosa. In genere vi va bene perchè ci vanno le sirene (loro adorano mettersi quelle cuffiette in testa e andar giù di canzoni, per me non c’è nulla di più scomodo perchè su guscio scivolano ovunque e mi ritrovo sempre un’estremità in un occhio. Ogni volta che Sco’ mi vede con uno arrossato capisce subito dove sono stata…) Ecco, fatto sta che quando due triglie litigano in genere trasmettono tutto perchè poi vogliono capire chi delle due ha ragione. E se le ascoltate stridono tantissimo… Ecco, questa TRISE mi suona peggio di così. Ma peggio pure del sibilo di pesce ventosa quando non si vuol staccare da uno specchio d’acqua e fa tutto il risucchio… Una cosa mi è chiara: i politici di matematica ne capiscono zero, ma di vasi comunicanti tantissimo: pesca pesca pesca ancora da un lato che fuoriesce dall’altro! Infatti giocano a squalo mangiatutto con i soldi altrui nel mare generale e poi li sputacchiano fuori nei laghetti privatissimi loro. E’ che poi non si mettono mai a provare a fregare le uova a qualche pesce martello esempio, perchè lo sanno che quello picchia forte poi. Vanno dai branchetti di pensionati o “speriamo che io mi pensiono“, da quelli della pubblica amministrazione (e si parla anche qui dei pesci rossi innocenti che hanno già mangime contatissimo) e così via… E poi? E poi danno ad Alitalia… Sta a vedere che non hanno ancora capito che i desideri si esprimono quando cade una stella, no quando si schianta una compagnia! Ma pure alla Rai… qui si parla di cifre assurde a Fazio e Crozza… e ok, possono pure dire che loro fanno guadagnare l’azienda. Ma calare solo un pochetto? Tipo quello che resta lo usi per mandare a scuola di recitazione gli attori delle mini serie? Comunque adesso a furia di polemiche sembra che Crozza salti con la Rai… ogni tanto capita anche che i produttori ascoltino il pubblico (ogni molto tanto, tipo quando sentono le urla da vicino e non 20mila lege sotto i mari) Infatti pure l’Universal adesso cambia il protagonista di 50 Sfumature di Grigio… la maggior parte dei fan della saga infatti chiedono Ian Somerhalder. Che poi è il vampiro di The Vampire Diaries. Non c’è niente da fare: passati anni dai libri della Meyer, ma i succhiasangue vanno ancora di moda… E non è che uno si meraviglia troppo: meglio loro dei succhiasoldi! Almeno non ti riducono a zombies!

cozza-news-trise

Ci arriveremo mai alla pensione? Per sicurezza… meglio stare bene ora!

Oggi mi sento molto cool… e anche un po’ hot! E vi assicuro che non sono diventata schizzofrenica e mi son convinta di essere un’ostrichetta, nè mi son svegliata gusciocentrica. Nonostate ieri sia stata sull’Isola che non C’è non ho neanche lo specchio di Malefica che mi dica che sono la più bella del mare… E’ solo che sono particolarmente metereopatica. A distanza proprio. Quindi solo a sentir dire che c’è stata la prima nevicata ho iniziato a sentire talmente tanto freddo che… mi è venuto un febbrone da lessarsi. E non serve neanche provare a surgelarmi in questi casi! L’unica è che Scoglio chiami al volo Madame Medusa e la metta a cucirmi un copri-guscio (che è fatto d’alghe filate, quindi non ci arriva da un inverno all’altro, si biodegrada prima: mica penserete che riutilizzi quelli della scorsa stagione! Avete idea di che succede a tenerli sotto sale in piena estate???) Con cappuccio, che mica mi si può gelar ciuffo! Quindi oggi va così… un po’ gelo un po’ bollore… Però ammetto che dopo che mi sono imbacuccata ben bene le cose sono andate meglio, anche perchè ogni tanto mi piace cambiare look. Beh certo, ora sono un po’ limitata con i movimenti, ma è solo perchè Sco’ temeva mi scheggiassi a furia di far nacchera-nacchera per quanto tremavo che mi ha messo la sciarpa talmente stretta che son rimasta in apnea per alcuni minuti finchè un granchio di passaggio non me l’ha sfilacciata un po’. Fatto sta che ora ogni mezz’ora prova a infilzarmi con uno stuzzicadenti: dice che è per controllare il livello di cottura. Per fortuna è un po’ rocciosetto nei movimenti e riesco a sgusciar via prima. Secondo lui è un metodo infallibile. Sarà, ma preferisco non appurarlo! Comunque ho appurato che è vero quello che dice Laura Louise: se indossi un paio di tacchi vertiginosi nessuno nota che ti son caduti i capelli. Ok, io non saprei dove mettermi i tacchi, però se curi un po’ l’aspetto ti senti subito meglio. Anche per questo noi quando stiam male ci facciam fare copri-pinne e copri-gusci su misura. Infatti oggi tutti quelli che hanno pinneggiato in questa zona han fatto i complimenti per lo stile ma nessuno ha detto nulla degli occhi che non ne volevano sapere di avere un’aria intelligente. Ok, “qualcuno” (tipo la testa di roccia dove mi accozzolo) potrebbe dire che “mi si trova bene” perchè fondamentalmente non mi si vede… Il fatto è che l’importante è distrarsi un po’ e provare qualcosa di nuovo. Ma comunque fare sempre qualcosa che piaccia. Tanto che altro resta? Voglio dire: pensate a quelli che sono cresciuti concimando il cervello sui libri, hanno vissuto stressandosi in un lavoro che non amavano per 18 ore al giorno (ma pure una è di troppo se proprio non ci sguazzi bene in mezzo!) e una volta che sono arrivati ad arenarsi sulla pensione… hanno scoperto che qualche politico ha pensato bene che potevano continuare a stare in quella pozzanghera d’infelicità qualche anno in più o se no vedersi sparire buona parte dei soldi versati! Ma che vita-buco nell’acqua! A questo punto tanto vale fare qualcosa che piace, giusto perchè almeno resta il sogno di realizzare qualcosa di buono nella vita. Cioè: ma chi te lo fa fare di studiare una cosa che non ti piace se tanto lavoro non ce n’è di nessun tipo? E’ che c’è sta fissa di pensare al futuro quando lo sappiamo da secoli che “di doman non v’è certezza!” Sì, lo so, voi bipedi avete sta fissa del bicchiere che più che mezzo vuoto è proprio rovesciato e pensate che per me sia facile solo perchè io nell’acqua ci sto proprio in mezzo… E non lo dico solo io! Lo sa anche Malena che è fondamentale ballare nella vita! Che vi posso dire, c’è solo una precauzione da seguire: ok tutto quello che vi piace ma parlo di quelle piccole cose che vi fanno star bene, non serve impuntarsi a voler creare un impero televisivo, guidare una nazione e iniziare a vivere poi con le manie di persecuzione. Insomma… la morale è: quello che vi pare basta che non pestiate le pinne agli altri… Che poi non vi mettiate a fare come il coccodrillo lacrimoso o il Cavaliere disarcionato e finite con l’andare in giro a dire che vi vogliono far marcire in prigione!

cozza-news-cool