La politica italiana… crea dipendenza!

Non so se dipenda dal fatto che vi abbiano insegnato che Dio creò l’uomo a sua immagine e somiglianza, fatto sta che ho l’impressione che per non essere da meno vi piaccia manipolare un po’ le cose, creare nuove specie e simili. Tipo questa storia del Frankenfish: ma io dico, ma almeno siate originali! Cioè, partire da qualcosa che esiste son capaci davvero tutti! Che poi non ho capito sta cosa del miscuglio tra anguilla e salmone. Domanda: l’idea è venuta a un parlamentare italiano? Perchè fa molto larghe intese: la prima striscia ai piedi di chi comanda (ossia Berlusconi a quanto pare, miracoli di una condanna all’interdizione), il secondo va controcorrente tipo che mentre tutti i presidenti esteri mirano al balzo in avanti qui c’è il premier ben contento di mantenere lo status quo. Sì, ok, Legge di Stabilità, il concetto è quello. Comunque, se non inventate accoppiamenti, infausti, nuovi, vi date alla riesumazione. Ma pure i pesci che giocano a “bel pinnato addormentato” in pescheria non siete in grado di lasciar in pace? Loro se ne stanno là a farsi la settimana bianca in mezzo al gelo, ma giusto per rilassarsi un po’, e adesso vi mettete a spruzzarli con questo spray per svegliarli e dar loro un’aria più fresca. Ma voi passate troppo tempo ad ascoltar Veltroni che recita “Sinistra rimembri ancor quel tempo in cui c’era Berlinguer immortale…” E ce lo ricordiam tutti! Il problema che non c’è un successore di Berlinguer da nessuna parte all’orizzonte… ma neanche oltre! So che un po’ di tempo fa un tritone aveva pensato di fare il sirenetto di turno, farsi spuntar le gambe e candidarsi portandosi dietro il suo acquario di consiglieri (tanto là tra pitonesse, giaguari, falchi e via dicendo non si meraviglia nessuno se arrivano pure un po’ di pesci. Ma perchè lo chiamano Transatlantico poi e non Arca di Noè?) Era quasi arrivato a presentar la lista, Vento in poppa, quando ha sentito due che discutevano e parlavano di Porcellum e Mattarellum. Il momentaneamente-bipede ha pensato: “Ok, io ho il mio forchettone, ma mica voglio iscrivermi a un corso di cucina” e s’è rituffato nel Tevere. Ora appena sente nominare la politica scuote la coda sconsolato e dice: “Ci si mangiano tutti là” e se ne va! Insomma, una delle poche cose buone che siete riusciti a fare son stati gli Oreo… e c’è la fregatura pure là, che creano dipendenza. Che non è proprio la peggiore in assoluto ma insomma, neanche salubre. E’ che uno lo capisce pure che la gente ha bisogno di zuccheri: serve perchè han tutti il fegato amaro ormai! Uno riequilibra un po’! Comunque ne parlavo oggi con Scoglio e mi salta fuori che io pure assomiglio un po’ al biscotto. Almeno, anch’io ho due metà di guscio. Solo che non sono così dolce. E non so neanche se provoco proprio dipendenza… magari un po’ di mal di testa sì a furia di bascula bascula! Comunque se ci pensate la cosa è geniale: è l’unione di due metà in posizioni opposte ma che mostrano la stessa faccia (cioè, la parte “ricamata” sta all’esterno). Praticamente come Alfano! La faccia è sempre quella, solo che poi a seconda di dove si trova dice cose che più diverse non si può. Tipo invoca l’intervento dell’Europa per quel che riguarda l’immigrazione e quando la Ue dice “ok, Angelino, allora ci pensiam noi” il diabolico risponde picche! Insomma, che vi posso dire: la politica italiana crea a sua volta dipendenza (e nuoce pure a portafogli e salute), un po’ come le telenovelas… Anche la trama si sviluppa nello stesso modo: intrighi, tradimenti, colpi di fulmine… senza mai andare a parare da nessuna parte!

cozza-news-oreo

Advertisements

One thought on “La politica italiana… crea dipendenza!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s