Il vizio dell’uomo è… fare spoiler sul futuro!

Voi non immaginate che sia fare un massaggio a Scoglio. E’ che ha quest’ammasso di sassi, pietre e pietruzzole che ogni tanto si comprimono tra loro peggio di un blocco di sabbia pressata e io devo camminare e saltare su e giù finchè non riesco a riportarli alla forma originale. Io glielo dico sempre: “per forza i massi cervicali si schiacciano: resti tutto il tempo in ammollo con il muso in avanti a osservare l’orizzonte…” Ok, ora s’è iscritto al CSI, Comitato Scogli Italiani, e ogni tanto deve star di vedetta a controllare se si avvicinano navi o imbarcazioni varie (ma pure qualche orata noiosa, quello è per avvisare me, che fuggo prima di ascoltarmi tutte le sue orazioni…) Non che sia sbagliato, anche loro devono pensare alla loro incolumità tra calciatori che non sanno tuffarsi e inchini vari… Però lui questa mania ce l’ha da sempre: che succederà? che avverrà? che tempesta arriverà? Insomma, capito che a lui non piacciono le sorprese, ma mica deve sapere tutto in anticipo sempre. Tra un po’ mi toccherà raccontargli i pensieri che farò il giorno dopo così è pronto… Io non vado neanche da Madame Medusa a farmi leggere le conchiglie perchè parla sempre di un futuro che chissà in che secolo capiterà. Una volta che sono andata mi son sentita sgusciare una serie di “incontrerai, dirai, farai, bacerai…” a un certo punto ho pensato “sì, e adesso viene lettera, testamento, pugno sotto il guscio, tortura cinese…” Ora, lo capite anche voi che un futuro che termina con tortura cinese è un pensiero che nuota controcorrente con i progetti futuri. (Alzi la mano il bipede che vorrebbe finire in un wok  e poi stritolato dai bastoncini!)… Insomma, ma parlare un po’ di oggi? E’ che c’è questa fissa del domani… Adesso ci si mette pure il Vasco a fare spoiler: ma come fai a scrivere i primi versi della prossima canzone in Facebook? Che facciamo, una strofa al giorno? Tipo calendario dell’avvento e il 25 dicembre arriva la canzone in musica? Ma un po’ come questa cosa di parlare del Festival di Sanremo: ma se ho le sirene che ancora cercano di convincere le fatine a prestar loro le ali per conciarsi come la Littizzetto (è che poi loro hanno queste chiome lunghe -che io intreccio quando ho gli esami di manualità- e molte pure le lentiggini: praticamente sembrano Pippi Calzelunghe il giorno di carnevale…) e già mi pensano al prossimo? Ho capito che le canzoni dell’ultima edizione se le son scordate tutte da un pezzo… ma concediamo il tempo a ste povere api di trovare dei fiori nuovi da impollinare almeno… Beh, se ci riusciranno: hanno previsto l’inverno più freddo degli ultimi cent’anni! E certo, perchè non è ancora iniziato l’autonno, avvisano per tempo così uno si organizza e va a far scorta di legno. Insomma, mi hanno anche tolto la possibilità di svegliarmi una mattina e veder un omino di neve in spiaggia: adesso so che capiterà. Vabbè, vorrà dire che intanto vado a raccogliere dei sassoli per fargli i bottoni sulla pancia!

cozza-news-futuro

Advertisements

One thought on “Il vizio dell’uomo è… fare spoiler sul futuro!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s