Al mondo ci sono solo bambini… solo che molti sono un po’ cresciuti…

E’ così difficile crescere. Crescere davvero dico. Non parlo solo di quel periodo in cui spuntano i brufoli, l’andatura è goffa e non stai in pace con te stessa se un’onda ti scompiglia il ciuffo. E’ difficile perchè non lo fai mai del tutto. Non ci dai un colpo di chela mai. E in fin dei conti è meglio così. Insomma, in fin dei conti che sarebbe la vita se ogni tanto non ti mettessi a lanciare bombe di sabbia alle donzelle dopo che han passato ore a farsi sistemare la chioma dai pesci pettine? E sapete che tristezza senza giocare a nascondino tra le alghe? Devo ammettere che a noi queste “cozzinate” fanno rotolar dal ridere. Infatti è un macello se le facciamo su qualche duna: una volta che finiamo a valle poi dobbiam mettere guscio in spalla e sfacchinare per tornar su. Voi bipedi invece avete la passione per le quattro ruote fin da piccoli e non vi passa mai! S’inizia con le macchinine, si fa il conto alla rovescia per il primo motorizzato a 14 anni, poi patente a 18 per sentirsi grandi e una volta che si è adulti, magari con figli che smaniano per il motorino… ancora vogliono giocare con le macchinine! Solo che le spacciano per “cose da grandi” quindi fan ricerche su ricerche. E mettono le quattro ruote pure sott’acqua. E’ patologico! Del resto su Marte non ci possono andare, quindi ne mandano una radiocomandata (se poi vogliamo mettere in dubbio il fatto che restate sempre dei giocherelloni… che ne dite che dalla Nasa disegnano pure un pene sulla superficie del pianeta rosso?) ma l’acqua è così vicina… perchè non provarci? Insomma, se non avete un volante tra le mani non sapete proprio dove metterle! Io però ho un dubbio: ma se venite a guidare da noi, che codice della carreggiata seguite? Perchè noi ne abbiam uno rigidissimo. Talmente preciso che non ci servon neanche i semafori. Non se ne parla molto perchè non abbiam problemi di parcheggio e se anche qualcuno fa un frontale succede praticamente zero. A meno che non becchi un pesce martello. Allora rischi davvero che t’ammacchi la testa. Per il resto il pesce scontro è anche abbastanza divertente: se ne trovi uno con il muso sporgente planiamo proprio che è un piacere. (Ne so qualcosa, gli scontri li abbiam inventati noi: mica si dice “cozzare” per nulla… solo che voi ci volete imitare ma non avete un guscio, al massimo un casco!) Insomma. Fatto sta che ora ci ritroviamo con i maggiolini che girano tipo safari acquatico per vedere gli squali. Che pure questa cosa non ha senso: ne vedete uno vicino a riva e fuggite e poi andate a cercarli. Beh, io vi avviso: se li tamponate poi sono fattacci vostri! Io vorrei fare una domanda però: avete Wall Street, avete gli industriali, avete i politici… e guardate gli squali nostri. E’ come se io mi facessi un giro per la terra e m’infilassi a Piazza Affari o in Aula. Tanto vale! Io fossi in voi tenterei maree meno battute. Solo fateci un piacere: non aprite una pista per go-kart o poi mi metton quattro ruote a guscio e si aspettano che vi sfidi!

cozza-news-maggiolino

Advertisements

One thought on “Al mondo ci sono solo bambini… solo che molti sono un po’ cresciuti…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s